Per antibiotico-resistenza … Si muore

Sono un milione 270mila le persone decedute nel 2019 per infezioni batteriche comuni

La comunità scientifica mondiale deve allertarsi su una minaccia per la salute più forte per la popolazione mondiale. Lo ha scritto e dimostrato il prestigioso periodico scientifico The Lancet. La loro ricerca riporta la pesante presenza di un altro incubo sanitario: circa 1,27 milioni di persone sono morte nel 2019 per infezioni batteriche comuni che sono diventate antibiotico-resistenti. Altri 4,95 milioni di decessi riconducibili a questo tipo di infezioni.

La soluzione prospettata è quella di evitare l’approccio erroneo agli antibiotici, a partire dalla prassi di evitarle le infezioni, attraverso le vaccinazioni e la sanificazione dell’acqua. Ma la spinta è sempre quella all’innovazione. The Lancet spinge a trovare nuovi antibiotici. Anche per i batteri la facoltà di rigenerarsi in nuove varianti costituisce la realtà più preoccupante. Nessuno dei 43 antibiotici in fase di sviluppo o recentemente approvati si è dimostrato efficace contro l’antibiotico-resistenza.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Furti a raffica e auto in fiamme, città in balìa dei ladri

I bambini sono coloro che sono più esposti all’antibiotico-resistenza. La resistenza agli antibiotici – conclude la ricerca – sarebbe più letale dell’Aids e della malaria, responsabili rispettivamente di 860mila e 640mila decessi nel 2019.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *