Italia in guerra? Per ora no

Per Di Maio però l'Unione Europea deve restare compatta

L’Italia rischia di entrare in guerra?Se noi interveniamo in maniera compatta come Unione Europea e facciamo quello che ci viene chiesto di fare, l’Italia non sarà in guerra. L’Unione Europea compatta è la più grande potenza mondiale di pace“. A sostenerlo il ministro per gli affari esteri Luigi Di Maio.
Con le sanzioni stiamo facendo collassare l’economia russa. Il rublo ha perso il 30% e la borsa di Mosca è chiusa da due giorni. Questo significa evitare una guerra che possa colpire il resto dell’Europa. L’Italia è impegnata per la pace. E’ Putin che vuole la guerra“, chiarisce Di Maio, come riporta l’Adnkronos.

LEGGI ANCHE  A24: Svincolo di Tivoli in direzione Roma chiuso per due notti

Nonostante l’impegno dell’Occidente per mediare, il presidente russo Vladimir Putin “con una sua lucida follia ha deciso di entrare in Ucraina, un paese che ha eletto Zelensky con il 73% dei voti e quel presidente è eletto democraticamente. E’ antidemocratico quello che sta facendo Putin“, ha aggiunto il ministro. Nei mesi precedenti all’attacco sferrato da Putin, sottolinea il ministro, “tutti i principali leader dell’Occidente hanno provato a mediare con Putin. Ci siamo prestati a tutto pur di farlo ragionare ma lui aveva già organizzato l’invasione. Continuava a dire che voleva la pace, ma ammassava truppe in Bielorussia e al confine orientale dell’Ucraina. Quando è finita la tregua olimpica a Pechino ha invaso l’Ucraina“.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.