LAVORO – Corsi per aspiranti informatici: martedì a Sacrofano l’Open day di ITS-ICT Academy

I corsi, gratuiti e rivolti ai giovani diplomati, partiranno dal 24 ottobre: come partecipare alla giornata di indirizzo

Tutto pronto per la partenza dell’ITS-ICT Academy, il nuovo Istituto Tecnico Superiore costituito nella Regione Lazio e dedicato al settore strategico dell’Information and Communications Technology. I corsi, gratuiti e rivolti ai giovani diplomati, partiranno dal 24 ottobre.

Tra i percorsi offerti dall’ITS: uno per Sviluppatori di applicazioni Cloud; uno per Programmatori di App per Mobile e un corso dedicato a chi vuole diventare Data Scientist.

Per presentare le nuove proposte formative ai giovani interessati, l’ITS-ICT Academy ha organizzato tre Open Day, “che si terranno presso le sedi istituzionali dei membri della fondazione”, spiega Fabrizio Rizzitelli, presidente di ITS-ICT Academy.

Il primo, il 20 settembre, si svolgerà alle ore 16 presso la Biblioteca comunale di Sacrofano, che sarà sede di un corso dell’ITS.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Rifiuti abbandonati, ad agosto individuati 20 "zozzoni": 8.200 euro di multe

Il secondo appuntamento sarà il 23 settembre alle ore 16, presso l’Istituto Statale Giuseppe Armellini, il terzo il 26 settembre sempre alle ore 16 presso l’Istituto ITC Piero Calamandrei di Via Carlo Emery 97.

“I giovani interessati possono presentarsi direttamente all’Open Day, o fare una preiscrizione sul portale (clicca qui). All’Open Day daremo tutte le indicazioni sui percorsi formativi- spiega Rizzitelli- ai quali partecipano le aziende che poi si occuperanno degli inserimenti degli studenti, prima con tirocini e poi con assunzione degli studenti al termine del biennio formativo”.

“I percorsi formativi sono stati progettati dal Dipartimento di Informatica della Sapienza di Roma, in collaborazione con le esigenze delle aziende- aggiunge Rizzitelli- abbiamo raccolto I fabbisogni professionali e di competenze digitali espressi dalle aziende, e su questi abbiamo sviluppato i programmi didattici”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.