TIVOLI – Ciak, si gira gratis: arriva la troupe di Federico Moccia

Il regista di “Tre metri sopra il cielo” girerà in città il suo ultimo film “Mya” senza pagare il suolo pubblico

Tivoli ancora una volta scelta come set cinematografico.

Da mercoledì 16 novembre e per le prossime quattro o cinque settimane gli scorci più suggestivi della città faranno da location a “Mya”, l’ultimo film diretto da Federico Moccia, regista di pellicole di successo come “Tre metri sopra il cielo”.

Proprio mercoledì scorso la giunta comunale presieduta dal sindaco Giuseppe Proietti con la delibera numero 240 – CLICCA E LEGGI LA DELIBERA - ha concesso alla casa di produzione “International Cinema Srl” il patrocinio per le attività di riprese cinematografiche nella Superba, ossia potrà girare e parcheggiare i mezzi della troupe senza pagare il canone di suolo pubblico.

La “International Cinema Srl”, spiegando di essere una produzione indipendente ed avendo a disposizione un budget ridotto, ha infatti richiesto all’amministrazione l’agevolazione nel rilascio dei permessi di occupazione del suolo pubblico per l’intero periodo delle riprese cinematografiche e la collaborazione del Comando di Polizia Locale in merito ai permessi di transito nella zona a traffico limitato ed in merito alle operazioni di controllo del territorio durante le riprese a garanzia dell’incolumità della cittadinanza.

LEGGI ANCHE  Reddito di cittadinanza verso l'addio: sarà abolito entro il 2024

La giunta Proietti ha accolto la richiesta in virtù del ritorno in termini di visibilità e promozione che la città di Tivoli riceverà dall’uscita del film nelle sale cinematografiche di tutta Italia ed anche in considerazione del coinvolgimento delle strutture ricettive, delle attività commerciali e delle maestranze/comparse coinvolte nelle riprese. La “International Cinema Srl” si è impegnata con la giunta Proietti a inserire la citazione promozionale della Città di Tivoli, riportante anche la scritta https://www.comune.tivoli.rm.it/ e lo stemma ufficiale del Comune, sia nei titoli del film che in tutti i comunicati stampa, oltre che in locandine e manifesti (circa 3000) e nel materiale pubblicitario affisso anche nei cinema.

LEGGI ANCHE  GUERRA - Missili russi sulla Polonia. Si teme un innesco mondiale

La “International Cinema Srl” ha inoltre garantito che il nome di Tivoli comparirà sul sito web di promozione di “Mya” e sul materiale informativo diffuso attraverso i social network, oltre che negli inviti istituzionali della produzione alla prima del film e ad altre iniziative di promozione.

In cambio del suolo pubblico gratuito la produzione ha concordato con la giunta che un rappresentante dell’Amministrazione Comunale di Tivoli parteciperà alle conferenze stampa di presentazione del film.

Nel caso in cui non saranno mantenuti gli impegni, la produzione sarà tenuta al pagamento al Comune di Tivoli di tutti gli oneri oggetto dell’esenzione.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.