SAN POLO DEI CAVALIERI - Santa Cecilia, messa in onore della Patrona della Musica

Nella parrocchia di San Nicola di Bari il messaggio di don Gaetano Saccà

Una messa per celebrare una festa molto speciale, dedicata a Santa Cecilia, Patrona della Musica.

Così ieri, domenica 19 novembre, nella parrocchia di San Nicola di Bari a San Polo dei Cavalieri don Gaetano Saccà ha dedicato la celebrazione al potere della musica nella vita e alla sua importanza per la comunità sanpolese.

Il sindaco di San Polo dei Cavalieri Simone Mozzetta, il vice sindaco Matteo Filoni e i componenti del “Concerto Bandistico 1860”

In una chiesa gremita, alla presenza del sindaco Simone Mozzetta, del vice sindaco Matteo Filoni, e dei componenti il “Concerto Bandistico 1860” diretto dal maestro Guglielmo De Luca, don Gaetano Saccà ha parlato così.

Il parroco di San Nicola di Bari don Gaetano Saccà

“La musica è un linguaggio universale che supera le barriere culturali, sociali e linguistiche. Attraverso le sue note, le sue melodie e i suoi ritmi, ha il potere di toccare le nostre anime, risvegliare emozioni e connetterci con gli altri in un modo unico.

È uno strumento che ci permette di esprimere ciò che le parole spesso non riescono a comunicare.

“Un paese senza la musica è come un uomo senza respiro”, così una comunità priva di musica perde un elemento vitale che l’ arricchisce e la nutre. Immaginate per un attimo una giornata senza melodie che risuonano per le strade, senza cori che si alzano nelle chiese, senza concerti che emozionano il cuore. Sarebbe come privare l’ anima di una parte fondamentale della sua espressione più autentica.

La musica, ha il potere di unire le persone, di creare un senso di appartenenza e di costruire ponti tra culture diverse. Quando ci ritroviamo in un concerto o in un festival musicale, le differenze si dissolvono, sentendoci tutti uniti da un’ unica passione.

La musica ci ricorda che, nonostante le nostre diversità, siamo parte di un’unica famiglia umana.

Inoltre, la musica ha un impatto profondo sulla nostra salute e sul nostro benessere. Studi scientifici hanno dimostrato che ascoltare o suonare musica può ridurre lo stress, migliorare l’ umore e perfino favorire la guarigione.

La musica ci ispira, ci conforta e ci dà speranza nei momenti difficili. È una fonte di gioia e di consolazione, che ci accompagna lungo il cammino della vita. Santa Cecilia, la Santa che onoriamo oggi, è la Protettrice dei musicisti.

La sua storia ci ricorda l’ importanza di nutrire e coltivare il dono della musica. In questa giornata dedicata a Santa Cecilia, invitiamo ognuno, a riflettere sul potere che la musica ha nella propria esistenza. Sosteniamo gli artisti locali, partecipiamo ai concerti e incoraggiamo i giovani a scoprire il meraviglioso mondo della musica.

Che il suono della musica ci unisca e ci ispiri sempre, come un abbraccio che ci avvolge e ci ricorda la bellezza della vita.

Buona Festa di Santa Cecilia a tutti!”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  TIVOLI - Trasportava 86 chili di hashish in auto, condannato a tre anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.