GUIDONIA - Vandali a scuola, danneggiato il murales della discordia

All’alba di oggi amara scoperta a Colleverde: ignoti hanno preso di mira il dipinto con 50 uova piene di vernice. L’opera rientra nel progetto “Resistart” finanziato per 16 mila euro. Castorino (M5S): “Prevedibile, troppi attacchi dei politici locali”

Gli hanno lanciato addosso cinquanta uova ripiene di vernice. Così all’alba di oggi, mercoledì 22 settembre, il personale della scuola di Colleverde di Guidonia ha ritrovato danneggiato il murales sulla storia della Resistenza realizzato da Tatsiana Pagliani. Si tratta di una delle quattro opere inaugurate il 28 giugno e ispirate alla lotta al nazifascismo sul territorio di Guidonia Montecelio previste nel progetto “Resistart” nato dalla collaborazione tra il Comune, l’Anpi Guidonia Montecelio e l’ “Accademia Dei Romani – Fine Arts Institute” col finanziamento di 16 mila euro della Regione Lazio.

“Un’azione schifosa che fa tremare i polsi di rabbia – commenta il consigliere comunale del M5S Matteo Castorino, promotore del progetto “Resistart” – Un gesto che ci aspettavamo purtroppo, dopo le polemiche aggressive di troppi politici locali che per attaccare l’Amministrazione maldestramente finiscono per distruggere tutto. Resistart, non si ferma qui. Questo è certo. Guidonia Montecelio è una Città di tutti e tutte, ma non degli infami che agiscono di notte ben nascosti, contro i beni pubblici e contro chi si impegna con buona volontà ogni giorno. “Il vecchio mondo sta morendo. Quello nuovo tarda a comparire. E in questo chiaroscuro nascono i mostri”. Andiamo avanti, perché c’è un mare di lavoro da fare per costruire un posto dove sia un po’ più piacevole vivere”.

LEGGI ANCHE  Morlupo - Il mercato settimanale non si farà

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *