L’ultimo giorno della 126

Nata come erede della 500 non ha minimamente scalfito il “Cinquino”   

Quando il primo novembre 1972 viene presentata al Salone dell’automobile di Torino, pochi sono convinti che la Fiat 126 possa essere l’erede della mitica 500. Infatti, l’ultima auto con motore posteriore e trazione posteriore prodotta dalla casa torinese non ha minimamente scalfito la straordinaria storia della vettura simbolo del marchio piemontese. La produzione cessa definitivamente il 22 settembre 2000. Sono stati prodotti 1 352 912 esemplari di 126 negli stabilimenti italiani, 3 318 674 in quelli polacchi e 2 069 esemplari in Austria dalla Fiat-Steyr. Gli stabilimenti jugoslavi dalla Zastava, hanno commercializzato il modello come Zastava 126.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Report pedofilia scuote la Chiesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *