I mattoni romani di via San Nicola

Negli anni Tibur si consolida come centro commerciale e residenziale divenendo sede di molte ville di ricchi romani

La storia di Tivoli è indissolubilmente legata a quella di Roma e non potrebbe essere altrimenti per la poca distanza che separa le due città. Nel IV sec. a.C., i tiburtini si schierano senza successo contro i romani, che  intendevano sottomettere il Lazio. Successivamente Tivoli aiuta Roma nelle Guerre Puniche tanto da essere uno dei principali punti di rifornimento delle truppe. Negli anni Tibur si consolida come centro commerciale e residenziale divenendo sede di molte ville di ricchi romani, come confermano i numerosi resti. Quelle note e accertate sono attribuite a Orazio, Cassio, Bruto, Publio Quintilio Varo e Manlio Vopisco. Lo stesso Augusto soggiorna a Tivoli dove amministra la giustizia, sotto i portici del santuario di Ercole Vincitore. Anche su via San Nicola possiamo trovare “impronte romane” e ci riferiamo sia allo straordinario ninfeo e sia ad una serie di mattoni parte di un muro edificato in un lontano passato.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA – Avis, raccolta sangue ai Mercati Generali

FGI

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7s