La Regione Lazio e gli investimenti europei

Intervista con Marco Vincenzi

Presidente, la Regione Lazio è al centro degli investimenti europei. Saranno a
disposizione dei territori oltre 15 miliardi di euro, che arriveranno dal Pnrr, dalla
Programmazione europea e da risorse nazionali. Uno dei settori chiave è quello
della sanità. Può dirci di più?
La nostra Regione ha un’opportunità straordinaria: dare un nuovo volto alle
comunità. La sanità è stata sempre al centro dell’amministrazione Zingaretti e ora,
con i fondi del Pnrr, abbiamo la possibilità di dare ancora di più. Per la Asl Roma 5
sono previste 22 case di comunità, 8 ospedali di comunità, 8 centrali operative
territoriali. Il nostro obiettivo, che costruiamo tramite questi fondi, è quello di
avvicinare la sanità ai cittadini. Il covid ha messo a dura prova il sistema sanitario. I
nostri medici, i nostri infermieri e i nostri operatori sanitari sono stati in prima linea
nella lotta al virus, alcuni di loro hanno perso la vita, hanno subito turni massacranti,
sono stati lontani dalle loro famiglie per paura di contagiare i propri cari. Dobbiamo
restituire a loro, ai nostri cittadini, quello per cui hanno a lungo combattuto. Con il
Pnrr la Asl Roma 5 fa un salto nel futuro.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Soluzione traffico, due rotatorie sulla Tiburtina

Un altro settore fondamentale su cui è prioritario intervenire è quello del lavoro.
Quali sono le tutele per le realtà produttive del nostro territorio?
Condivido pienamente, l’investimento sul lavoro rappresenta un obiettivo
fondamentale per tutto il Paese, e per i nostri territori, ricchi di realtà produttive che
devono essere difese e tutelate. Aziende che si stanno scontrando con il caro
energia e con il costo esorbitante delle bollette. Uno dei punti chiave del
programma del Partito Democratico si concentra proprio su questo.
Per quanto riguarda le imprese dei nostri territori i fondi europei intervengono
anche a loro tutela. Sono state infatti individuate nella nostra Regione alcune zone
ammesse a beneficiare alla deroga degli aiuti di Stato: sono 10, tra queste anche
l’Asse Tiburtina, comprendente il territorio di Tivoli, nello specifico Villa Adriana,
Tivoli Terme, Villanova, Villalba, Bivio di Guidonia, Colle Fiorito, parte del IV
Municipio di Roma a ridosso del comune di Guidonia. I contributi stanziati
rappresentano una grande opportunità per la ripresa di un territorio ricco di realtà
legate in larga parte a imprese di piccole e medie dimensioni, che potranno
usufruire di un aiuto pari al 20% dell’investimento. La novità di questa deroga è
l’ammissione anche delle grandi imprese (più di 250 dipendenti).

LEGGI ANCHE  PALOMBARA SABINA - “Amici 22”, Samuel Antinelli protagonista nel talent di Maria

Presidente, lei è candidato nei nostri territori, che con la sua lunga esperienza da
amministratore prima comunale, poi provinciale e infine regionale conosce molto
bene. Possiamo ribadire alcuni investimenti chiave?
Gli investimenti in programma sul territorio sono diversi. Pensiamo ad esempio al
Nuovo Ospedale della Tiburtina, al raddoppio della linea ferroviaria tra Roma e
Guidonia, al Nodo di Ponte Lucano, al raddoppio della Tiburtina, alla Galleria di
Tivoli, agli interventi di viabilità al servizio dei Campionati di equitazione, alla
funicolare di Rocca di Papa e all’ampliamento del Centro Agroalimentare di Roma.
Un altro obiettivo importante, che mi impegno a portare in Parlamento, è la
realizzazione del Polo Universitario Aeronautico a Guidonia, una realtà che punta a
diventare un’eccellenza, al servizio non solo dei cittadini dei nostri territori, ma di
tutta la Regione Lazio.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.