GUIDONIA – Case popolari, ecco la nuova graduatoria per l’assegnazione

Aggiornato l’elenco degli aventi diritto: ora sono 220. Tra i primi 20 in lista, 12 italiani e 8 stranieri

Per legge deve essere riesaminata ogni sei mesi con l’obiettivo di non privilegiare chi ha meno diritti rispetto a chi ne ha di più.

Per questo ieri, martedì 27 dicembre, il Comune di Guidonia Montecelio ha aggiornato la graduatoria per l’assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) destinati all’assistenza abitativa delle categoria svantaggiate (CLICCA E LEGGI LA NUOVA GRADUATORIA).

Con la determina numero 108 – CLICCA E LEGGI LA DETERMINA – il dirigente dell’Ufficio Casa Paola Piseddu e il funzionario Marco Quaranta hanno approvato il nuovo elenco di aventi diritto che ora sono 220.

Un numero inferiore rispetto ai 234 censiti a maggio scorso, quando dopo sette anni – uno di commissariamento e 5 di amministrazione targata Movimento 5 Stelle – il Comune di Guidonia aggiornò finalmente la graduatoria e da agosto ad oggi ha assegnato già dieci alloggi (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO).

Chi sono i prossimi beneficiari di una casa popolare? Da quanto tempo aspettano in un tetto sicuro?

Al primo posto della nuova graduatoria c’è Franco V., italiano di 65 anni, con 14 punti, con una domanda presentata al Comune il 3 gennaio 2012.

Al secondo posto sempre con 14 punti Giovanni V., italiano 72enne, che ha presentato richiesta per la casa popolare il 23 giugno 2016.

Terza con 13 punti Naima B., 62enne cittadina di origine africana, in attesa dal 9 marzo 2012.

LEGGI ANCHE  MARCELLINA - Schianto tra due moto sulla Tiburtina, muore 37enne

Al quarto posto con 13 punti la 41enne cittadina africana Mary O., in attesa di un tetto dal 5 aprile 2012.

Segue al quinto posto sempre con 13 punti Peter O., 42enne anche lui cittadino africano, che ha presentato domanda il 30 novembre 2012.

Sesta in graduatoria con 12 punti è Annamaria T., italiana 45enne, in attesa di un alloggio dal 13 ottobre 2012.

Settima con 12 punti Mary M., 49enne cittadina africana che presentò domanda il 14 marzo 2013.

All’ottavo posto risulta Michela C., 50 anni italiana, a fronte di una domanda presentata il 6 giugno 2013.

Al nono posto in graduatoria con 12 punti Agnieszka G., 62enne cittadina di origine polacca naturalizzata italiana, con una domanda presentata il 24 dicembre 2018.

Al decimo posto della graduatoria sempre con 12 punti figura Rita L., italiana di 51 anni, con una domanda presentata il 15 luglio 2021.

Undicesima in lista Pietrina D. G., 59enne italiana, in attesa dal 4 dicembre 2015.

Dodicesimo con 12 punti Enzo M., italiano 66enne, in attesa dal 16 dicembre 2011.

Tredicesima Villasante Julia G., 65enne cittadina di origini sudamericane in attesa dal 29 dicembre 2011.

In 14esima posizione con 11 punti Barbara A., italiana di 35 anni, che ha presentato domanda per la casa popolare il 3 aprile 2013.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Città più turistica, via libera all'area camper sul Lunganiene Impastato

Per un errore materiale da parte della Commissione esaminatrice nella nuova graduatoria è saltata la 15esima posizione.

Sedicesima in lista sempre con 11 punti Florianda Mihaela V., 50 anni di origine romena, con una domanda protocollata in Comune il 27 novembre 2015.

Al 17esimo posto con 11 punti Mascia G., 47enne italiana in attesa dal 21 novembre 2012.

Al 18esimo posto in elenco con 10 punti Mauro A., italiano di 48 anni, con una domanda presentata il 12 agosto 2011.

Diciannovesima con 10 punti è Neda J., 49enne cittadina di origine croata, che ha presentato istanza il 6 settembre 2011.

Al ventesimo posto in graduatoria con 10 punti Maria Grazia F., italiana di 47 anni, in attesa di una casa popolare dal 29 dicembre 2011.

Il 21esimo avente diritto con 10 punti è Nunzio L., italiano di 59 anni: la sua domanda risale al 10 gennaio 2012.

L’Ufficio Casa del Comune di Guidonia Montecelio informa gli aventi diritto che, qualora si ritenga il punteggio assegnato non corrispondente alla reale condizione, è possibile integrare in qualsiasi momento la domanda allegando i documenti attestanti lo stato di condizione relativo al criterio di priorità del disagio.

I documenti valutati positivamente saranno inseriti al primo aggiornamento utile.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.