GUIDONIA – Case popolari, dopo 7 anni arriva la graduatoria

L’ultimo aggiornamento degli aventi diritto risale al 2015: ora sono 234. Tra i primi 20 in lista, 17 famiglie italiane.

Per legge dovrebbe essere riesaminata ogni sei mesi con l’obiettivo di non privilegiare chi ha meno diritti rispetto a chi ne ha di più.

Al Comune di Guidonia Montecelio ci sono voluti sette anni, uno di commissariamento e 5 di amministrazione targata Movimento 5 Stelle. Un tempo infinito durante il quale non potevano essere assegnate le case popolari.

Oggi anche il Comune di Guidonia Montecelio ha una graduatoria aggiornata per l’assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) destinati a famiglie senza tetto, sfrattate e indigenti.

Il documento – ECCOLO – è stato approvato con la determina numero 36 firmata ieri, martedì 24 maggio, dal dirigente dell’Area 5 Paola Piseddu e dal funzionario Marco Quaranta.

In graduatoria figurano 234 famiglie in tutto che hanno presentato domanda in un periodo compreso tra il 2011 e il 2021. Dei primi 20 posti, 17 sono riservati a famiglie italiane mentre i restanti tre a nuclei stranieri.

Si tratta di un traguardo storico, in particolare per il settore comunale che a luglio 2019 era finito nel mirino dell’allora assessore 5 Stelle Davide Russo: il delegato alla Legalità arrivò a segnalare alla Procura di Tivoli il mancato aggiornamento della graduatoria per l’assegnazione delle case popolari, ferma a novembre del 2015.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA – Rifiuti, prorogare l’appalto dell’umido era legittimo: assolti

Ringrazio tutti i dipendenti dell’Area 5, a cominciare dalla dirigente Paola Piseddu e il funzionario Marco Quaranta – commenta l’attuale assessore Rosaria Morroi del Partito DemocraticoDal primo momento in cui ho ricevuto la delega agli alloggi popolari mi è stato fatto presente che riaprire le graduatorie ferme al 2015 era una necessità impellente. Il mio impegno è stato quello di seguire personalmente tutto l’iter fino ad oggi affinché si potesse giungere a questo risultato.

E’ stato necessario percorrere un iter lungo e tortuoso, nominare la Commissione Erp tramite un interpello risultato infruttuoso, quindi ricerca per trovare professionisti abilitati . Da quel momento siamo stati sempre attenti che la Commissione lavorasse con tutto il materiale a disposizione: non è stato semplice vagliare tutte le domande cartacee con le varie integrazioni per poi inserirle on line: ha significato far fare un importante cambio di passo a tutta la macchina amministrativa ed è evidente che il cambio di passo c’è stato.

Ringrazio ancora i dipendenti, qualcuno di loro nelle ultime settimane ha fatto le ore tarde pur di poter aggiornare la graduatoria”.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Tributi, bloccata l’attività ordinaria di riscossione

Di seguito i nomi e i punteggi tra parentesi dei primi venti nella graduatoria aggiornata:

1 – Maurizio D. (15)

2 – Laura G.(14)

3 – Giovanni V. (14)

4 – Naima B. (13)

5 – Bujar G. (13)

6 – Eliana T. (13)

7 – Giuseppina B.(13)

8 – Angelo R. (13)

9 – Daniela P. (13)

10 – Carmelina C. (13)

11 – Katia C. (13)

12 – Giuseppina V. (13)

13 – Mary M. (12)

14 – Ines P. (12)

15 – Michela C. (12)

16 – Annamaria T. (12)

17 – Pietrina Di G. (12)

18 – Egidio S. (12)

19 – Marina F. (12)

20 – Luigi G. (12)

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.