L’ultimo week end di settembre tra sagre, feste e vunnelle: ecco cosa fare

Feste e Sagre da Guidonia all'alta Valle dell'Aniene

Nonostante l’estate ormai giunta alla sua fine, l’inizio delle scuole e la ripresa del ritmo di tutti i giorni, le feste e le sagre, con le loro storie e tradizioni, continuano a rallegrare città e borghi. L’offerta del week end tra il 22 e il 24 settembre è ricca e varia: basta essere aggiornati.

Si inizia a Villalba di Guidonia, il 22 e 23 settembre presso il parco Paolo di Nella, con il Vinalba 2023: un’occasione da non perdere per gli amanti del buon vino, in cui si avrà la possibilità di degustare, a cielo aperto, vini provenienti da oltre 40 cantine italiane.
Immancabile è l’area street food, area cocktail e dj set che animeranno le due serate, il tutto svolto in collaborazione con negozi, ristoranti e pizzerie locali, bar, enoteche e non solo.

Domenica 24 a Montecelio la tradizionale sfilata delle Vunnelle.

A Tivoli e Villa Adriana, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2023, domenica 24 settembre sono previsti due appuntamenti imperdibili: alle 12, a Tivoli, una visita guidata, “La via oscura”, al Santuario di Ercole Vincitore in occasione dei lavori di messa in sicurezza, conservazione, restauro e valorizzazione della via Tecta.
Lo stesso giorno è prevista un’altra visita guidata, “La forma dell’acqua”, a Villa Adriana alle 10 per la manutenzione delle principali vasche del sito.
Le due visite guidate sono curate dai funzionari dell’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este: per ottenere informazioni e prenotarsi, chiamare il numero 0774 330329.

LEGGI ANCHE  TIVOLI – Fratelli d’Italia, Marco Silvestroni confermato Presidente della Federazione

A Saracinesco, a pochi chilometri da Tivoli e mezz’ora da Roma, domenica 24 settembre si festeggia la 31° edizione della Sagra della Polenta: garantito anche l’intrattenimento musicale e una navetta che permetterà il collegamento al paese.

A Castel di Tora, il 24 settembre 2023, torna la Sagra degli Strigliozzi, arrivata alla 26° edizione.
Gli strigliozzi, che potranno essere degustati durante l’evento insieme a ottimo vino e pane cotto a legna, sono un tipo di pasta a base di farina di grano duro fatta a mano, conditi con sugo al pomodoro.

L’evento inizierà alle 12 con la distribuzione del cibo, e durerà fino alle 17: oltre agli strigliozzi, sarà possibile anche assaporare prodotti tipici della gastronomia locale, insieme ai prodotti dell’artigianato che saranno esposti lungo le vie del paese.

LEGGI ANCHE  TIVOLI – Duri dal cuore buono, i bikers aiutano gli ospiti della casa famiglia

Doppio appuntamento per gli amanti dei funghi: il 23 e 24 settembre, a Bracciano si svolge la Sagra del Fungo, mentre a Oriolo Romano si aspetta la Sagra del Fungo Porcino.

Bracciano si prepara ad ospitare la 5° edizione della Sagra del Fungo, tra stand gastronomici con piatti tipici e una vista panoramica.

Mentre Oriolo Romano attende con trepidazione la 17° edizione della Sagra del Fungo Porcino: il pranzo alle 12:30 e la cena alle 19.
Per la sera, sono previsti i concerti della Vascover: siamo solo noi! il 23, mentre il 24 è in programma l’esibizione della 6x Zero Live.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.