La Lazio vince la coppa, lui festeggia Per rubargli la bandiera dieci ultras romanisti lo prendono a

A rovinare la festa e una vittoria storica contro i “cugini” giallorossi ci ha pensato tre ore e mezza più tardi un gruppo di ultras della “magica” che ha aggredito e picchiato a sangue Simone Pinata, 33 anni, autista dell’Atac e attaccante del Ciciliano Calcio, “reo” di sventolare al cielo la bandiera della sua squadra del cuore, la Lazio.
Per il ragazzo sono state necessarie le cure del pronto soccorso dell’ospedale “Santo Spirito”, dove a Pinata è stata suturata con quattro punti la ferita alla testa provocata da alcuni colpi di mazza del tipo “nunchaku”.
Solo una delle armi improprie utilizzate dai cinque tifosi romanisti arrestati nell’immediatezza dei fatti dagli agenti del Reparto Volanti in collaborazione coi colleghi del commissariato “Salario Parioli. Le manette sono scattate per quattro persone già note agli archivi di polizia giudiziaria: si tratta di U. R. di 22 anni, D. P. di 36, B. M., 35, e P. V. di 21, coetaneo di C. M., anche lui arrestato come gli altri per rapina aggrava… continua a pag 6 Tiburno 28 maggio 2013

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  TIVOLI - Disabili e categorie protette, concorso Asl per 16 nuovi dipendenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.