TIVOLI – “Ti taglio la gola”, e lei si rifugia in Commissariato: arrestato l’ex

Ieri sera un 46enne tiburtino bloccato dal Reparto Volanti e dal Pool Antiviolenza della Polizia: a Rebibbia per stalking

Da quando lei aveva deciso di terminare la relazione, lui non le aveva dato più pace. Dodici denunce in un anno, l’ultima ieri mattina, domenica 24 maggio.
Così gli agenti del Commissariato di Tivoli hanno arrestato per stalking un 46enne tiburtino attualmente recluso a Rebibbia a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
Secondo le prime informazioni raccolte, ieri mattina la donna si è presentata negli uffici di Largo Salvo D’Acquisto per denunciare ancora una volta l’ex marito, reo a suo dire di averle inviato una lettera minatoria.
In precedenza la donna aveva già sporto altre denunce davanti agli agenti del Pool Antiviolenza, raccontando che l’ex si appostava sotto casa e pedinava la donna anche quando usciva col nuovo compagno.
Fatto sta che ieri sera la 40enne si è rifugiata in Commissariato, spaventata dopo un messaggio minatorio che suonava così: “Ti taglio la gola”. A quel punto, gli agenti del Reparto Volanti hanno perlustrato la zona rintracciando l’uomo a Paterno e arrestandolo.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  SAN GREGORIO - Vince il campionato, contributo del Comune alla squadra di calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.