Guidonia – Croce Blu, la neve non ferma i trasporti

il servizio di trasporto dialisi e di 118. Ritardi minimi nei centri dialisi vicini e l’aiuto da parte di altre associazioni, soprattutto dove la neve ha sommerso strade e abitazioni. Qualche numero, con particolare riferimento ai giorni dove la neve ha fatto da padrone: venerdì 3 febbraio sono stati 66 i pazienti dializzati trasportati nei centri dell’Italian Hospital Group, dell’Ospedale di Tivoli, del Nomentana Hospital, del Medicus Hotel e dell’Ospedale di Subiaco. Nella giornata sono stati effettuati anche 4 servizi sociali. Il giorno seguente i pazienti trasportati sono stati 77: inoltre sono 2 i servizi sociali effettuati. Numeri importanti anche per quello che riguarda il 118: dalla postazione H24 di Guidonia sono partiti, dalla mezzanotte di venerdì 3 febbraio fino alla mezzanotte di domenica 5 – i giorni più pesanti dell’emergenza neve, almeno a Guidonia – febbraio, 31 interventi con l’ambulanza e 18 con l’automedica. Per fortuna nessuno di particolare entità.La Croce Blu è pronta ad affrontare anche la probabile nuova emergenza neve. I mezzi sono stati dotati di gomme termiche e catene, e tutto è ben organizzato nell’eventualità di nuovi disagi. Disagi che comunque hanno solo minimamente intaccato i quotidiani servizi dell’associazione.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - "Ho preso la patente in Grecia", ma era falsa: denunciato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.