Castelnuovo di Porto – Attivo il servizio gratuito di consulenza urbanistica del Comune

Il centro storico di Castelnuovo di Porto rappresenta un patrimonio artistico, culturale e paesaggistico ricco di valore e identità di cui dobbiamo avere cura anche attraverso la corretta applicazione di strumenti urbanistici come il Piano Particolareggiato, lo strumento attuativo del PRG, che stabilisce le regole da seguire per conformare gli edifici del borgo a standard definiti, eliminando abusi, stratificazioni di murature e superfetazioni incoerenti con gli assetti originari delle costruzioni.
Il Piano Particolareggiato rappresenta dunque un obbligo di legge a cui va data piena attuazione.
Per questo, l’Amministrazione Comunale ha organizzato un servizio gratuito di consulenza urbanistica, nato da un Accordo con la Facoltà di Architettura dell’Università SAPIENZA di Roma, che può essere attivato su richiesta scrivendo una e-mail a: custodidelpaesaggio@comune.castelnuovodiporto.rm.it per un primo sopralluogo di valutazione.

LE PAROLE DEL SINDACO TRAVAGLINI

Insomma  il tempo è scaduto: dobbiamo conformarci al Piano Particolareggiato che risale al 2012 ed è rimasto in parte sottoutilizzato. Sfruttiamo i Bonus statali per le riqualificazioni, un’occasione unica e irrepetibile di cui possiamo approfittare proprio in questo momento.
Inoltre è realizzata una brochure informativa che si propone come una guida pratica delle azioni da intraprendere per conformare gli edifici da risanare alle norme vigenti e che consegneremo ai residenti direttamente nelle cassette postali. Al suo interno sono riportati gli incentivi sulle ristrutturazioni offerti dai diversi Bonus statali che è possibile sfruttare per l’adeguamento.
Gli edifici che non rispetteranno le regole del Piano Particolareggiato del Centro Storico saranno oggetto di specifiche ordinanze (art. 3 delle Norme Tecniche di Attuazione del PP) che imporranno tale adempimento per obbligo, con riserva del Comune di agire in caso di inadempimento da parte del privato proprietario dell’immobile.
Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  “Papà mori di cancro, una odissea nel dramma”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7s