Cade da un’impalcatura, morto operaio residente a Fonte Nuova

È successo lunedì 8 novembre intorno alle ore 11 in un cantiere all'incrocio tra piazzale Gregorio VII e via della stazione di San Pietro. Era un dipendente di un’impresa elettrica di origini romene

Un quarantunenne residente a Fonte Nuova ha perso la vita sul lavoro a Roma. È successo lunedì 8 novembre intorno alle ore 11 in un cantiere all’incrocio tra piazzale Gregorio VII e via della stazione di San Pietro. Era un dipendente di un’impresa elettrica di origini romene.

Il corpo è rimasto per diversi minuti a terra coperto da un telo dorato. I soccorritori del 118 non hanno potuto fare altro che trasportare la salma in obitorio.

Ancora in fase di accertamento la dinamica del tragico incidente, ma sembra che l’operaio sia caduto dall’impalcatura.

Sul posto è arrivata l’autorità giudiziaria: da quanto si apprende una prima informativa è attesa in Procura già nelle prossime ore per procedere con l’apertura di un fascicolo d’indagine per omicidio colposo.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Rubinetti a secco causa lavori, arriva l’autobotte

Sul luogo dell’incidente si è recato anche il neo assessore della giunta capitolina con deleghe a Scuola, Lavoro e Formazione Claudia Pratelli. Lo ha fatto sapere in una nota il Campidoglio.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *