VICOVARO – Taglieggia i genitori per la droga, 31enne finisce in carcere

L'ultima aggressione una settimana fa con un coltello

Misura cautelare in carcere per un 31enne di Vicovaro, da tempo taglieggiava i genitori per comprare la droga. L’ultima aggressione con un coltello. La coppia dopo una serie di intimidazioni e violenze si è ritrovata costretta a denunciare il figlio.

I numerosi tentativi dei genitori di dissuaderlo dalla spirale del consumo di stupefacenti ed anche l’avvio del giovane ad un percorso di recupero in una comunità terapeutica non sono bastati a contenere il reiterarsi dei comportamenti violenti.

Alla fine la coppia, in seguito all’ennesima aggressione avvenuta una settimana fa, quando il ragazzo li aveva gravemente minacciati con un coltello per ottenere i soldi necessari per l’acquisto della droga la decisione di rivolgersi ai carabinieri.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Semafori rotti, 38 mila euro per la manutenzione

L’intervento dei carabinieri della locale stazione aveva così scongiurato conseguenze peggiori.

Il caso era stato quindi sottoposto dai carabinieri della compagnia di Tivoli all’autorità giudiziaria che ha fatto scattare la misura cautelare in carcere con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, estorsione e tenta violenza privata.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.