TIVOLI - Istituto “Olivieri”, appalto assegnato col 30% di ribasso

La “CI.VA. Srls” di Napoli si aggiudica i lavori strutturali da 3 milioni 800 mila euro

Una buona notizia per studenti e docenti dell’istituto professionale “Orazio Olivieri” di Tivoli, chiuso da settembre 2021 per problemi sismici e di staticità.

La Città Metropolitana di Roma Capitale – Ente gestore delle scuole superiori – ha appaltato i lavori strutturali per il miglioramento sismico del plesso scolastico di viale Mazzini finanziati dall’Unione Europea nell’ambito del Piano nazionale ripresa resilienza (Pnrr).

Venerdì 24 marzo con la determina numero 906 – CLICCA E LEGGI LA DETERMINA - il dirigente dell’ex Provincia Valerio Cammarata ha aggiudicato i lavori alla ditta “CI.VA. Srls” di Vico Equense in provincia di Napoli in avvalimento col “Consorzio Stabile da Vinci” di Milano, mentre la progettazione è stata affidata al Raggruppamento composto dalla “Verifica e Progetti srl” di Nocera Superiore (Mandatario) e dall’Ingegner Antonio Salza di Roma (Mandante).

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - La segnaletica non basta, ora in “Passeggiata” c’è il varco elettronico

L’importo netto contrattuale è pari a tre milioni 777.637 euro e 23 centesimi.

La “CI.VA. Srls” ha presentato un ribasso del 30,91387% nella gara bandita dalla Città metropolitana di Roma Capitale alla quale hanno partecipato 50 aziende più un’altra esclusa dalla Commissione.

La ditta vincitrice ha dichiarato l’intenzione di dare in subappalto le lavorazioni di categoria OG11 ad un’impresa qualificata.

Vale la pena ricordare che l’Istituto “Olivieri” è stato chiuso dal sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti, a salvaguardia e tutela della pubblica incolumità, il 13 settembre 2021 a seguito di verifiche e indagini, i cui esiti hanno palesato un insidioso quadro generale con diverse criticità inerenti la marcata precarietà statica.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Notti alcoliche, bottiglie abbandonate in strada: chi deve intervenire?

Per far fronte ai disagi causati dalla chiusura dell’istituto, la Città Metropolitana ha deciso di realizzare la “Cittadella dell’Istruzione” nell’area sterrata di circa un ettaro in via Val Gardena angolo via Tiburtina, antistante il distaccamento dei Vigili del Fuoco a Villa Adriana.

E’ prevista una spesa di un milione di euro posizionando una struttura scolastica prefabbricata stabile composta da circa 40 moduli (32 aule e 8 laboratori) in quantità sufficiente ad ospitare i 750 studenti e il personale docente dell’Istituto per consentire così la ripresa delle attività didattiche in presenza.

Fornitura, posa in opera e noleggio di moduli prefabbricati ad uso scolastico sono stati affidati alla Edilsider Spa di Lecco.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.