SANT’ANGELO ROMANO – Accoltella il coinquilino, egiziano arrestato per tentato omicidio

Lite furibonda in un appartamento del Borgo

Ad allertare i soccorsi sono stati i vicini, sentendo le urla provenire dall’appartamento. Al loro arrivo i carabinieri hanno rinvenuto un uomo ferito al petto da un fendente.

Per questo i militari della stazione di Sant’Angelo Romano hanno arrestato in flagranza un cittadino egiziano di 51 anni, gravemente indiziato del tentato omicidio di un suo connazionale e coinquilino di 41 anni.

Il fatto è accaduto giovedì scorso 30 maggio in un appartamento di via Nazionale, nel Centro storico del Borgo. I primi ad intervenire alle prime ore del mattino sono stati i sanitari del 118 che hanno soccorso il 41enne colpito da una coltellata al petto inferta dal 51enne al culmine di una lite per futili motivi.

LEGGI ANCHE  MARCELLINA - Margherita Giubilei, l'ultimo addio nella chiesa di Cristo Re

I militari hanno sequestrato del coltello utilizzato per l’aggressione.

Il 41enne è stato trasportato prima all’ospedale di Monterotondo e successivamente all’Ospedale Sant’Andrea di Roma, dove è stato stabilizzato e trattenuto in osservazione.

Venerdì 31 maggio il Tribunale di Tivoli ha convalidato l’arresto del 51enne applicando nei suoi confronti la misura cautelare della detenzione in carcere.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.