FONTE NUOVA – Subbuteo, tre atleti in lizza per il campionato nazionale “Zuego”

I fontenovesi Alessandro Lupi, Patrizio Balice e Giovanni Genna saranno protagonisti dell’evento di domenica 7 luglio allo Stadio Olimpico di Roma

Si è concluso ieri, mercoledì 12 giugno, a Fonte Nuova il torneo di qualificazione “Zuego” svoltosi presso la location della “Pro Loco”.

Una fase delle semifinali disputate ieri a Fonte Nuova

Ad organizzare l’evento il “Subbuteo club di Fontenuova” che, nato per iniziativa del suo fondatore nonché presidente Chris Florido,  proprio domenica prossima festeggerà il suo quarto anno di fondazione con un torneo a squadre cui seguirà la tradizionale cena dedicata alla premiazione della stagione andata ormai in archivio. 

La competizione conclusa ieri ha avuto una buona partecipazione di vari giocatori di questa disciplina sportiva e si è articolata in due fasi.

Un’altra partita di Subbuteo giocata presso la location della Pro Loco di Fonte Nuova

Una prima fase eliminatoria composta da due gironi, disputatasi mercoledì 5 giugno, e una successiva fase ad eliminazione diretta che ha previsto incontri per i quarti di finale, le semifinali e le finali primo e secondo posto e terzo e quarto posto.

Entrambe le finali, combattutissime e tiratissime, si sono decise agli “shoot out”, una specie di rigori del calcio tradizionale, in cui ogni giocatore ha cinque tiri a disposizione. In caso di parità si procede ad oltranza. 

Quella per il primo e secondo posto, disputatasi tra Alessandro Lupi e Patrizio Balice, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul risultato di 0-0 ha visto la vittoria del primo per 3-1. Anche quella per il terzo e quarto posto, che ha visto impegnati Francesco Bernardini contro Giovanni Genna all’esito di venti tiratissimi minuti (due tempi da dieci) in cui ha prevalso il perfetto equilibrio, è stata decisa dai “tiri piazzati”.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Davide, il calcio e il pianoforte con una Maturità da 100 e Lode

Giovanni Genna ha dimostrato maggiore freddezza del suo avversario e ha portato a casa vittoria e qualificazione con il punteggio finale di 3-0. 

Il primo classificato è Alessandro Lupi, impiegato di 50 anni di Fonte Nuova

Il secondo classificato è Patrizio Balice, operaio 41enne di Fonte Nuova

Il terzo classificato è Giovanni Genna, 58enne avvocato civilista, anche lui residente a Fonte Nuova

E cosi i tre atleti che si sono qualificati al campionato italiano Zuego di Subbuteo che si disputerà domenica 7 luglio nella splendida cornice dello Stadio Olimpico di Roma sono stati: Alessandro Lupi, impiegato di 50 anni, Patrizio Balice, operaio 41enne, e Giovanni Genna, avvocato civilista di 58 anni.

Il torneo, organizzato dalla Lega Nazionale Subbuteo Opes Italia, ente di promozione sportiva riconosciuta dal Coni e dalla Federazione Italiana sportiva calcio da tavolo, sezione promozione  dal patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio, da sport e salute e dal Comune di Roma.

Gli atleti che si sfideranno sui panni verdi sono circa 42, provenienti da ogni Regione d’Italia, e hanno conquistato il “pass” arrivando nei primi tre posti delle tappe di qualificazione disputatesi nelle proprie Regioni di appartenenza. 

Da segnalare inoltre che il Subbuteo Club Fonte Nuova, che durante la stagione organizza due campionati (serie A e serie B in base al ranking interno determinato dalla classifica interna dei giocatori con incontri che si disputano tutti i lunedì sera), il Torneo La Torre, il Torneo di Natale, e diverse altre manifestazioni, tutte sapientemente dirette dalla splendida organizzazione di Alessandro Fratini (deus ex machine della programmazione annuale, mensile e settimanale) quest’anno, ha partecipato per la prima volta nella storia alla fase nazionale della Coppa Italia svoltasi nel week end 18-19 maggio nella splendida cornice di Castiglione della Pescaia.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Romano, l'informatico da 100 e Lode con la passione per musica e scacchi

La selezione, capitanata da coach Alessandro Lupi, e composta inoltre dai fratelli Patrizio e Flavio Balice, Giuseppe Tassone, Francesco Bernardini, Alessandro Greggi e Alessandro Fratini (quasi tutti alla loro prima esperienza in un torneo del genere) è tornata a casa con un bagaglio di esperienza che ha sicuramente arricchito tutti i partecipanti terminando la competizione nella sezione “cadetti”.

Per la cronaca la Coppa Italia è stata vinta dall’Ascoli che ha battuto in finale le Fiamme Azzurre di Roma al termine di una combattutissima finale. Sul gradino più basso del podio Reggio Emilia e Livorno. Il torneo dei “Cadetti” invece è stato aggiudicato dalla Viterbese  che ha avuto la meglio in finale contro i Ligures.  Al terzo posto, invece, Lucca e Macerata. E come recita il motto coniato dal fondatore del club “a piccoli passi solo tre tocchi”.

(Giovanni Genna) 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.