Monterotondo – Pignorano la pensione alla madre per gli alimenti non pagati e lui aggredisce l’ex moglie

Con una gomitata ha spaccato il vetro dell’auto, ha aperto lo sportello e l’ha tirata fuori di peso dall’abitacolo davanti al figlio piccolo. Poi la macchina – senza il freno a mano tirato – è scivolata in avanti di qualche metro fino a schiacciare il piede del piccolo.
Momenti drammatici giovedì primo agosto a Monterotondo, quando un uomo di 42 anni ha aggredito l’ex moglie – da cui era separato dal 2010 – per una questione di alimenti non pagati, scoppiata al termine di tre anni difficili per la coppia di ex coniugi.
L’uomo è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo operativo di Monterotondo, che hanno raccolto la testimonianza dell’ex moglie e hanno proceduto a far scattare le manette. Il Gip di Tivoli, nella giornata di venerdì 2 agosto, ha convalidato l’arresto e dato divieto assoluto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna.
Tre anni difficili appunto, segnati da denunce e contro denunce, sporte soprattutto dalla donna contro l’ex marito per atteggiamenti considerati molestatori.
L’epilogo giovedì, quando la donna aveva lasciato i figli a casa della mamma di lui secondo quanto deciso durante la fase di separazione.
Ma poco dopo la donna aveva ricevuto una telefonata dal 42enne. Secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri di Monterotondo, proprio giovedì era stato notificato alla mamma dell’ex marito l’atto di pignoramento sulla sua pensione per alimenti non pagati dal figlio, procedura prevista dal codice civile sugli “obbligati” agli alimenti per gli ex coniuge.
“Vieniti a riprendere tuo figlio”, le avrebbe detto lui. Così, non appena arrivata davanti casa della signora, lui si sarebbe avventato contro l’auto della donna. L’ex moglie ci ha messo poco a capire che le intenzioni dell’uomo non erano delle migliori. Ma chiudersi dentro non è bastato: il 42enne ha sfondato il vetro dell’auto, aperto la portiera e tirato fuori di peso la donna. La macchina, senza freni di parcheggio, è passata sopra al piede del bambino.
Scattata la richiesta d’aiuto ai carabinieri proprio mentre la donna si stava facendo medicare presso il Pronto soccorso dell’ospedale dei Monterotondo, l’uomo è stato fermato e poi arrestato su disposizione del Pubblico ministero. Il giudice per le indagini preliminare di Tivoli ha disposto il divieto di avvicinamento all’ex moglie. Se l’obbligo non fosse rispettato, potrebbero scattare misure più pesanti.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  MARCELLINA - “Fiele e Miele”, il cacciatore di orchi presenta il suo libro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.