Monterotondo – Chiuso un cantiere e arresti per droga nel centro storico

Operazione straordinaria dei carabinieri

Il cantiere non rispetta la sicurezza dei lavoratori, chiuso dai carabinieri un cantiere con villette in costruzione a Monterotondo. A eseguire i controlli ieri i carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro di Roma, accompagnati dai colleghi della locale stazione. Dopo l’ispezione nel cantiere sono scattate sanzioni per quasi 20mila euro. Durante i controlli, infatti, sarebbero state riscontrate numerose irregolarità sia sul ponteggio che sulla elaborazione del Piano Operativo di Sicurezza. Alcuni operai non avrebbero neanche indossato regolarmente il casco. Le violazioni hanno fatto scattare l’interruzione dell’attività per evitare l’esposizione a rischio infortuni dei lavoratori.

Il controllo nel cantiere è stato eseguito durante un servizio straordinario sul territorio che ha portato anche ad arresti e denunce. In particolare i militari della stazione di Palombara Sabina hanno arrestato una pusher operante nelle piazze di Monterotondo, già più volte ammanettata in flagranza per detenzione a fini dispaccio di cocaina, ed in una situazione, in aperta violazione della misura dell’obbligo di dimora in Palombara.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - “C’è un pacco per suo nipote”, beccati truffatori di anziani

Monterotondo – Malamovida e auto in fiamme, verso la sorveglianza per la giornalista Cinzia Fiorato

Stavolta si trovava nel centro storico di Monterotondo, da tempo al centro di attenzione per la malamovida e dove sabato notte sono andate in fiamme tre auto, di cui una della giornalista della Rai Cinzia Fiorato. Dalla segnalazione all’autorità giudiziaria ne è così scaturito l’aggravamento della misura con conseguente disposizione dei domiciliari. Nell’ambito della stessa attività, sempre nel Centro Storico di Monterotondo, una donna è stata denunciata perché sorpresa a spacciare cocaina; la successiva perquisizione a casa ha permesso ai carabinieri di rinvenire e sequestrare 8 grammi di “polvere bianca”.

Sono state inoltre sequestrate diverse dosi di cocaina e hashish a 9 soggetti del centro eretino che sono stati segnalati alla Prefettura di Roma quali assuntori.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.