MONTEROTONDO – “Catullo”, successo per la “Notte Nazionale del Liceo Classico”

Venerdì 6 maggio dalle 18 a mezzanotte gli studenti si sono esibiti in varie performance culturali e artistiche

Il Liceo “Gaio Valerio Catullo” di Monterotondo ha riaperto le porte alla cittadinanza in occasione della ottava edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico tenutasi dalle 18 a mezzanotte di venerdì 6 maggio.

La manifestazione, che si è svolta in contemporanea ad altri 350 licei classici italiani, è ritornata in presenza dopo il periodo di emergenza sanitaria. Le studentesse e gli studenti sono stati protagonisti in una serata di festa e cultura, esibendosi in tutta una serie di performance legate ai loro studi classici: recitazioni, letture, dibattiti, esibizioni musicali, e partecipando a conferenze sul tema “La Libertà degli Antichi e dei Moderni”.

La Notte Nazionale del Liceo Classico è un modo alternativo ed innovativo di fare scuola che si affianca a quello tradizionale. Infatti, come ha ricordato la docente referente dell’iniziativa, Rosanna Sciacca, essa non è solo in queste sei ore di manifestazione, ma nei lunghi e laboriosi preparativi che la precedono.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Festa dell'Albero, il Comune dona 200 ghiande alle scuole

Le aule, dove spesso i ragazzi e le ragazze vivono le loro ansie e fatiche giornaliere, ma anche le loro gratificazioni, divengono spazi ludici, in cui la cultura viene vissuta con gioia e piacere della condivisione tra studenti e i loro professori, in particolare i docenti che hanno preparato l’evento di quest’anno: Tiziana Berti, Corrado Giacomelli, Donatella Giordano, Paola Pagnanelli, Angela Preziosi, Paola Zaccardelli, Monica Ziarek.

Dopo il video iniziale del cantautore Francesco Rainero, “Onda perfetta”, e i saluti a distanza dell’organizzatore nazionale, professor Rocco Schembra, la lunga serata ha preso avvio dalle parole di augurio della Dirigente Scolastica, Giuseppina Frappetta, e della Vicesindaca di Monterotondo, Isabella Bronzino, e ha visto la partecipazione contingentata di molte persone, genitori, ex studenti, docenti e amanti della cultura, accolte dal personale ATA, negli spazi più ampi e areati della scuola: Palestra e Biblioteca.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Espulso, schiaffeggia l’arbitro: calciatore squalificato per 4 anni

Alla manifestazione sono intervenuti, in qualità di esperti esterni, il professor Simone Rozzi, le attrici Gaia Volta e Nora Giordano, l’Associazione culturale “Le Muse di Archimede” in collaborazione con l’Università di Tor Vergata, e in videoconferenza l’Avvocato Rocco Todero, componente del Comitato scientifico della Fondazione Luigi Einaudi.

Alla prossima edizione!

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.