GUIDONIA – Caccia ai topi, arrivano 50 trappole coi sensori

Saranno installate a rotazione nei quartieri per 12 mesi a un costo complessivo di 54.935 euro

Attivati nella scuola di Setteville nuovi interventi di derattizzazione che saranno presto estesi in tutta la Città.
Lo annuncia il Comune di Guidonia Montecelio con un comunicato stampa esplicativo della sperimentazione di una nuova tipologia di trappola più efficace contro i topi e più sicura per gli alunni della scuola elementare di via Todini, nel quartiere di Setteville, invasa dai roditori (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).
La scuola elementare di via Todini a Setteville di Guidonia
Nello specifico – spiega il comunicato stampa – sono state messe in funzione presso la scuola delle Ekomille, dispositivi in grado di catturare topi e ratti con sostanze alimentari naturali. Queste apparecchiature sono state scelte appositamente perché sicure, non contenendo veleni o sostanze nocive per bambini e altri animali, e igieniche in quanto catturano e trattengono i roditori nella scatola.
I jack russell utilizzati dalla Liasa Srl per stanare i roditori nella scuola di Setteville
Questi dispositivi sono dotati di un sensore che avvisa i gestori delle nuove catture consentendo così di prelevare gli animali e smaltirli secondo protocollo. Prima di installare le trappole, sono stati effettuati numerosi sopralluoghi utilizzando dei cani jack russell addestrati per rilevare le tracce dei topi in grado di fornire indicazioni su dove posizionarle.
L’intervento a Setteville è in corso e continuerà fin quando sarà necessario, prosegue il comunicato stampa. Parallelamente si stanno eseguendo gli interventi di disinfezione. I sopralluoghi effettuati dai tecnici del Comune hanno riscontrato, oltre alla pulizia del plesso, anche la bontà di questa nuova tecnica.
Le Ekomille nei prossimi giorni entreranno in funzione anche nelle altre circoscrizioni.
La problematica dei topi si è accentuata particolarmente nelle zone della Città oggetto dei movimenti terra dei cantieri della Ryder Cup. Proprio da quelle aree comincerà l’installazione dei dispositivi che poi saranno spostati secondo le necessità in tutte le altre circoscrizioni.
In tutto saranno 50 le Ekomille impiegate nei prossimi 12 mesi.
Il servizio costerà 45 mila euro, iva esclusa, per un anno ed è stato affidato con la determina numero 47 – CLICCA E LEGGI LA DETERMINA– dopo un’indagine di mercato alla “Liasa Srl”, un operatore economico con sede legale a Villalba di Guidonia specializzato che ha presentato la migliore offerta.
“Appena ricevute le segnalazioni dalla scuola Todini siamo intervenuti – spiega il sindaco Mauro Lombardo -. I primi interventi con le tradizionali trappole non sono risultati efficaci e abbiamo dovuto trovare nuove soluzioni.
Questa sperimentazione ha dato i risultati sperati tanto che non risultano ulteriori segnalazioni dalla scuola. Proseguiremo ancora a mantenere delle trappole per essere sicuri di aver superato questa criticità”.
Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  FONTE NUOVA - Beccato a spacciare due volte in un mese, è libero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.