Nerola. La meravigliosa terra di Fabioland

Tutto è stato ideato dalla mamma di Fabio, Antonella e da suo marito Pino per far crescere il loro ragazzo con disabilità psichica

A Nerola è nato un progetto davvero straordinario, che si  chiama Fabioland. E’ una fattoria sociale che abbina alla propria produttività progetti destinati all’inclusione e all’inserimento lavorativo di giovani e adulti con disabilità. Tutto è stato ideato dalla mamma di Fabio, Antonella e da suo marito Pino per far crescere il loro ragazzo con disabilità psichica al 100%, affetto da spettro autistico ed epilessia. Adesso Fabio e altri giovani grazie a questa meravigliosa idea, dopo le scuole superiori, hanno una prospettiva davanti. Il tipo di attività svolte dipende dalle stagioni: a settembre e ottobre ci si occupa della vendemmia; da metà ottobre fino a dicembre ci si dedica alla produzione dell’olio; in primavera si lavora nella serra e sui prodotti ortofrutticoli. Fabioland si avvale anche di operatori agricoli stagionali e di volontari.

Fonte estratto: Il fatto  

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Crisi sanitaria: economia familiare in ginocchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *