Corsa e solidarietà, torna la “Marcia degli 8 Fontanili”

L'appuntamento a Marcellina il 19 dicembre; le quote per le iscrizioni saranno devolute a una casa famiglia

L’appuntamento è stato fissato per domenica 19 dicembre. A Marcellina dopo qualche anno di stop torna la “Marcia degli 8 fontanili”, la tredicesima edizione. Non una semplice gara podistica, però. La manifestazione racconta il paese, la sua storia, i personaggi, lo slancio e la solidarietà. Una invenzione di Carlo Ricci, 78 anni, (in foto) marcellinese di origine e tiburtino di adozione, il pediatra che lavorando all’ospedale di Tivoli per trent’anni ha curato migliaia di neonati e bambini, dalla Valle dell’Aniene a Guidonia. La prima gara negli anni settanta, nel 1979 per precisione, in alcune edizioni anche con un più di mille podisti in marcia. Ricci la accantona per un po’ e poi la rilancia. “I fontanili non ci sono più”, avverte ora, “e nemmeno le strade rurali annesse, ma la gara resta fedele alla storia del suo nome”.
Gli 11 chilometri di percorso per la gara competitiva e i 5 per l’amatoriale hanno sempre fatto tappa e costeggiato gli otto fontanili disseminati nella campagna a sud del paese. “Ma i fontanili ora sono tutti all’asciutto, tranne uno – fonte Mammuria, in dialetto, fonte della memoria in italiano – e le strade rurali sono impantanate e impraticabili. Ecco perché abbiamo studiato un percorso alternativo che inaugureremo quest’anno. Si passerà quindi solo vicino a fonte Mammuria in via della Sauccia”, racconta Ricci che nell’organizzazione dell’evento ha in cuore uno slancio ancora più nobile di quello sportivo. I fondi raccolti saranno destinati alla casa famiglia “Casetta Lauretana”, aperta a Marcellina nel 2010 grazie a un’idea della onlus Il Sogno di cui Carlo Ricci è responsabile. “Attualmente ospita otto minori”, spiega il pediatra, “In teoria dovrebbero partecipare alle spese delle rette i Comuni di residenza dei nostri ragazzi, ma purtroppo non è sempre così. Si accumulano anche anni di ritardi. E allora andiamo avanti con la solidarietà. Chi ci porta le fettuccine fresche la domenica, chi ci regala una lavastoviglie o pacchi alimentari. Abbiamo tanti amici benefattori. Con la Marcia degli 8 fontanili contiamo di racimolare altri fondi per i nostri ragazzi”. “Quest’anno ci auguriamo una partecipazione più attiva del territorio”, si augura ancora l’organizzatore, “considerato che spesso i partecipanti arrivano da fuori comune”.
L’appuntamento resta invernale. Si svolgerà appunto il 19 dicembre con ritrovo alle 8 e mezza a Marcellina in piazza Martiri delle Foibe, la piazza del mercato che riserva un ampio spazio per i parcheggi. Le iscrizioni per la gara competitiva si potranno effettuare tramite il sito digitalrace.it (la società che cronometrerà la gara) fino alle ore 20 del 17 dicembre oppure la mattina della gara stessa fino a mezz’ora prima della partenza.

LEGGI ANCHE  Palombara - I sindacati in campo per i lavoratori della "Municipalizzata Sabina"

QUOTE, PREMI E PACCHI REGALI

La quota di iscrizione è di 10 euro per la 11 chilometri e di 7 euro per la cinque. La formalizzazione delle preiscrizioni dovrà essere effettuata la mattina della gara con il ritiro dei pettorali. Nel pacco gara ci saranno una borraccia in acciaio, una t-shirt, brioche, acqua in bottiglia, mascherine e vari gadget. Per i vincitori premi in natura, per lo più olio della Sabina e pacchi natalizi.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *