auto nord est

Auto: nel nostro nord-est immatricolazioni a -18,2% rispetto a novembre 2020

Oltre a carenza di materie prime e semiconduttori, un altro allarme scuote i concessionari: le vendite online

Il dato nazionale a novembre circa le immatricolazioni delle auto è desolante, -24,6% rispetto allo stesso mese del 2020. Entrando nel dettaglio del nostro territorio, tra Tivoli, Guidonia, Monterotondo, Fiano Romano, Mentana, sono state immatricolate complessivamente 324 autovetture e fuoristrada nel mese in questione, ovvero -18,2% su novembre 2020 in cui ne furono immatricolate 396: questo ce lo ha comunicato il Centro Studi e Statistiche di Unrae, Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri. Come si sa, sul mondo automotive si “accanisce” la vulnerabilità del sistema produttivo per carenza di materie prime e semiconduttori, incentivi esauriti, minori disponibilità economiche della clientela e conseguenze varie della pandemia. Adesso l’impatto negativo si fa ancora più pesante, sottolinea Federauto, l’associazione che unisce i concessionari, per via dell’intenzione di molte case automobilistiche di concentrare le vendite soprattutto con le vendite online, direttamente con il cliente, senza il “filtro” appunto dei concessionari. La federazione stima la perdita, anche per questo motivo, di oltre 70mila posti di lavoro in tutta Italia.

LEGGI ANCHE  Interventi straordinari per il turismo

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *