Daniele Groos, da Vicovaro la promessa italiana nella velocità

Il velocista vicovarese ha vinto un altro titolo nazionale, ora guarda agli europei di Gerusalemme

Guarda già ai campionati europei di luglio a Gerusalemme, Daniele Groos, il velocista sedicenne di Vicovaro, vincitore di una carrellata di titoli italiani. L’ultimo lo ha conquistato il 20 febbraio ad Ancona dove ha trionfato nella categoria allievi per i 200 metri indoor. Una passione coltivata da bambino, dall’età di sei anni quando ha cominciato a correre scattando nelle palestre e per campi. Poi il salto con l’Atletica Futura Roma, gli allenamenti all’Olindo Galli a Tivoli e i consigli serrati dell’allenatore che lo segue da sempre, Alighieri Tarquini. Tra i titoli italiani vinti la staffetta 4×400, la 4×100, i 300 metri.

Il velocista è nato a Roma, vive a Vicovaro  e compierà 17 anni il 19 aprile. Il papà, Massimo, un dipendente Atac, la mamma Annamaria maestra d’asilo a Tivoli.  Ha un fratello, Daniele Wilhelm; una sorella Irene  e due nipotine, Diletta e Vittoria, sue fan. Groos cognome tedesco ereditato dal nonno ha dedicato l’ultima vittoria alla nonna che quel giorno ha compiuto 73 anni.

LEGGI ANCHE  A San Polo il centro anziani più rosa

L’atleta trascorre le giornate tra corse e studio. Frequenta il terzo anno dell’istituto professionale con indirizzo sportivo “Olivieri” di Tivoli.

Il pomeriggio lo riserva quasi tutto agli allenamenti. “Voglio essere pronto per le prossime gare”, dice. Sfide sempre più ambite. Come i campionati Italiani outdoor di giugno a Milano, trampolino degli europei di luglio a Gerusalemme.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.