GUIDONIA – Case popolari, assegnato un alloggio: un evento storico

Oggi l’Ufficio Casa ha consegnato le chiavi ad una famiglia italiana prima in graduatoria: non succedeva da oltre sette anni

L’ultimo era stato consegnato più di sette anni fa, quando l’elenco di senzatetto, sfrattati e indigenti era ancora aggiornato. Un record negativo sfatato oggi, martedì 30 agosto, dall’Ufficio Casa del Comune di Guidonia Montecelio che a distanza di tanto tempo ha assegnato un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) ad una famiglia in possesso dei requisiti.

Con la determina numero 52 – CLICCA E LEGGI IL DOCUMENTO ORIGINALE– la dirigente dell’Area 5 Paola Piseddu e il funzionario Marco Quaranta hanno ufficialmente assegnato un appartamento di proprietà del Comune ubicato in via delle Ginestre 20, nel quartiere di Colle Fiorito, a Maurizio D., 58enne italiano, primo con 15 punti nella graduatoria degli aventi diritto ad un alloggio Erp approvata il 24 maggio scorso.

L’appartamento consegnato misura 75 metri quadrati e risulta avere le caratteristiche giuste per il nucleo di Maurizio D., composto dalla moglie e dal figlio, che aveva presentato domanda per la casa popolare il 27 dicembre 2011.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Inviolata, le falde della discarica sono sempre inquinate

Un’attesa lunga 11 anni per la famiglia di Maurizio D. culminata con la realizzazione di un sogno.

Un’attesa dovuta all’inerzia dell’amministrazione comunale che ha impiegato ben sette anni per aggiornare la graduatoria: un aggiornamento che per legge dovrebbe essere eseguito ogni sei mesi con l’obiettivo di non privilegiare chi ha meno diritti rispetto a chi ne ha di più.

Al Comune di Guidonia Montecelio ci sono voluti sette anni, uno di commissariamento e 5 di amministrazione targata Movimento 5 Stelle. Un tempo infinito durante il quale non potevano essere assegnate le case popolari.

Nella graduatoria approvata il 24 maggio scorso – LEGGI LA GRADUATORIA - figurano 234 famiglie in tutto che hanno presentato domanda in un periodo compreso tra il 2011 e il 2021. Dei primi 20 posti, 17 sono riservati a famiglie italiane mentre i restanti tre a nuclei stranieri.

L’aggiornamento di maggio era stato un traguardo storico, in particolare per l’Ufficio Casa che a luglio 2019 era finito nel mirino dell’allora assessore 5 Stelle Davide Russo: il delegato alla Legalità arrivò a segnalare alla Procura di Tivoli il mancato aggiornamento della graduatoria per l’assegnazione delle case popolari, ferma a novembre del 2015.

LEGGI ANCHE  PALOMBARA SABINA – Vino e spettacoli: a castello Savelli "Il Giorno di Bacco"

Di seguito i nomi e i punteggi tra parentesi dei primi venti nella graduatoria aggiornata:

1 – Maurizio D. (15)

2 – Laura G.(14)

3 – Giovanni V. (14)

4 – Naima B. (13)

5 – Bujar G. (13)

6 – Eliana T. (13)

7 – Giuseppina B.(13)

8 – Angelo R. (13)

9 – Daniela P. (13)

10 – Carmelina C. (13)

11 – Katia C. (13)

12 – Giuseppina V. (13)

13 – Mary M. (12)

14 – Ines P. (12)

15 – Michela C. (12)

16 – Annamaria T. (12)

17 – Pietrina Di G. (12)

18 – Egidio S. (12)

19 – Marina F. (12)

20 – Luigi G. (12)

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.