Guidonia – Affidata gara per il restyling per piazza 2 Giugno

piazza_dueNata per ospitare il mercato rionale negli anni del fascismo, piazza 2 giugno, nel cuore della vecchia città di Fondazione, è abbandonata a se stessa è da venerdì scorso transennata per scongiurare incidenti derivanti  dal crollo delle pericolanti pensiline, ora però questa condizione decadente denunciata anche da Striscia la Notizia due mesi fa sta per finire. La gara d’appalto per i lavori di restyling dell’area è stata assegnata lunedì 4 aprile.

Piazza 2 giugno è una delle due storiche della Città dell’Aria, l’altra, piazza Matteotti, sulla quale affacciano gli uffici comunali e la torre civica è stata pure riportata all’antico splendore dall’attualedue_giugno amministrazione che ha tradotto in realtà il progetto di restauro studiato dell’architetto Paolo Portoghesi. Nuova pavimentazione in bianco travertino, ripulitura delle facciate dei palazzi, illuminazione e presto gli arredi urbani già acquistati, concluderanno gli interventi durati un anno. Anche via Roma, nel tratto che lambisce l’area dell’aeroporto Barbieri e anche oltre, fino alla rotatoria di piazza Baracca, ha visto nell’ultimo anno interventi di rifacimento dei marciapiedi, la sostituzione della rete di illuminazione, perché, spiega Rubeis, . Senza contare il lungo, e in via di ultimazione, restauro del Teatro imperiale che affaccia su piazza Matteotti e che manca dei soli arredi interni, aggiunge il sindaco. Rifare piazza 2 giugno costerà circa 700mila euro, il progetto definitivo porta la firma dell’architetto Paolo Valente è prevede la ripavimentazione in travertino, il recupero delle pensiline e la ristrutturazione degli edifici che ospitano una delle aree amministrative dell’Ente: il Demanio e Patrimonio. Per poter procedere con gli interventi di restauro è stato necessario acquisire il benestare della Soprintendenza essendo l’area soggetta a vincolo, come del resto l’intero centro di Fondazione. . L’area potrebbe in futuro tornare ad essere un mercatino rionale, dichiara l’assessore ai Lavori pubblici Federico Pietropaoli che in tempi record ha recuperato il mutuo presso la Cassa depositi e prestiti andato perduto negli anni della passata amministrazione. Piazza 2 giugno nei decenni è passata per concorsi di idee e interventi finalizzati ad un suo recupero, nel 2003 un concorso aperto ai giovani architetti creativi mirava ad individuare soluzione opportune per restituirla al bene comune, ora sembra arrivata veramente la fine di un iter che ne rifarà di nuovo il salotto buono della città.

 

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Fiano Romano - Termosifoni della scuola manomessi, il Sindaco sporge denuncia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *