Anci e Umana S.p.A insieme per lo sviluppo del lavoro

"Oggi è essenziale per poter dare risposte concrete alla sempre più insistente domanda di servizi al lavoro"

Nasce una collaborazione tra pubblico e privato, gli enti di prossimità sono i più vicini alle esigenze dei cittadini, e in questa fase storica sono in prima linea per arginare la crisi, promuovere lo sviluppo economico delle loro comunità, favorire l’occupazione. Anci Lazio sostiene i Comuni nella loro azione abbracciando un modello in cui ogni amministrazione è attiva e protagonista. In questo contesto ha selezionato, con una procedura di evidenza pubblica, Umana S.p.A. – Agenzia per il lavoro  – per accompagnare e sostenere i Comuni del territorio in questo momento delicato.

Oggi è essenziale – dice Anci – per poter dare risposte concrete alla sempre più insistente domanda di servizi al lavoro, di politiche attive e di formazione ai cittadini–utenti. Perché l’Ente di prossimità sarà chiamato ad avere un ruolo fondamentale per il miglioramento della qualità della vita dei propri cittadini

LEGGI ANCHE  Castel Madama, ecco l'amministrazione di Michele Nonni

Martedì 27 luglio 2021, ore 11 termine ore 13 In Videoconferenza viene presentata ai comuni – Sindaci, Amministratori, Segretari comunali, Dirigenti e Funzionari la convenzione di Cooperazione Tra Anci Lazio e Umana SpA per lo sviluppo di politiche attive del lavoro da parte dei comuni

CLICCA QUI PER PARTECIPARE

Intervengono:
Riccardo Varone – Presidente Anci Lazio
Giuseppe Venier, Amministratore Delegato Umana Spa
Lina Novelli, Sindaco di Canino, Consigliere delegato Anci lazio per il Welfare

Testimonianze dai comuni:
Anna Maria Anselmi: Assessore Comune di Fiumicino
Sergio Caci – Sindaco di Montalto di Castro
Barbara Cerro e Ada Santamaita: Assessori Comune di Marino
Riccardo Travaglini: Sindaco di Castelnuovo di Porto
Question time e dibattito Coordina Giuseppe De Righi, Segretario generale Anci Lazio
Conclude: Daniele Sinibaldi, vicesindaco di Rieti, vicepresidente vicario Anci Lazio

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *