Montelibretti, L’asilo delle suore non chiude, parola del sindaco

Branciani rassicura le mamme

La scuola delle suore non chiuderà, parola del sindaco. Luca Branciani rassicura le mamme di Montelibretti. Nel rispondere a un post il primo cittadino ha precisato: “Per quest’anno scolastico assolutamente non chiuderà e stiamo lavorando alacremente affinché non chiuda neanche in futuro, vista l’importanza per i bambini, le famiglie e soprattutto per la comunità. Siamo fiduciosi che tutti insieme riusciremo a salvaguardare il più possibile questo immenso patrimonio”. “Ovviamente nessuno di noi ha doti divinatorie per prevedere il futuro, ma di sicuro c’è l’impegno massimo da parte di tutti noi per dare un futuro a questa struttura ed alla sua splendida storia. Anzi”, ha aggiunto Branciani, “approfitto per promuoverla, dato che, al pari di tutte le altre scuole di Montelibretti siano esse private o pubbliche, è un’eccellenza formativa straordinaria”.

IL TIMORE

A sollevare la questione la mamma di una bambina che frequenta proprio la scuola dell’infanzia San Domenico Savio, l’istituto gestito dalle suore: “Sento in continuazione voci insistenti sul fatto che questa scuola debba chiedere e per questo molte mamme sono restie nell’iscrivere i propri figli il prossimo anno in questo splendido Istituto, dove tra le altre cose mi sento di dire che i bambini sono veramente sereni, ben seguiti e dove possono ricevere un inserimento Cristiano nei piccoli gesti quotidiani…Spero siano solo voci ..sarebbe un vero peccato e una grande sconfitta per tutta la Comunità di Montelibretti se ciò accadesse”. Pronta la risposta del sindaco: “È opportuno fare un po’ di chiarezza sul tema di quella vista l’importanza. L’istituto San Domenico Savio è un patrimonio immenso per Montelibretti. Tantissimi di noi negli ultimi decenni sono stati alunni di quella scuola materna e tutti ne conservano un ricordo splendido. La scorsa estate la struttura ha avuto carenza di iscrizioni, quindi ha rischiato seriamente la chiusura. Ma grazie all’impegno della Madre Superiora, della Curia Vescovile e del Comune di Montelibretti, è stata scongiurata questa brutta possibilità e la scuola è tranquillamente aperta, con la solita serietà educativa di sempre. E ciò non accadrà né il prossimo anno né negli anni a venire”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Beccato a Tivoli un furbetto della spazzatura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *