ASL – Elisuperficie di Subiaco a mezzo servizio, 71 mila euro per ultimarla

Inaugurata il 21 ottobre 2020 e dedicata all’ex sindaco di Licenza Luciano Romanzi, la pista è abilitata soltanto per i voli diurni

E’ stata inaugurata un anno e mezzo fa, ma è ancora a mezzo servizio. Per questo ora la Asl Roma 5 ha deciso di ultimare l’Elisuperficie dell’Ospedale “Angelucci” di Subiaco intitolata a Luciano Romanzi, il sindaco di Licenza stroncato dal Covid ad aprile 2021.

E’ quanto stabilisce la delibera numero 733 firmata giovedì 14 aprile dal Direttore Generale Giorgio Giulio Santonocito. Con l’atto vengono affidate alla ditta “Sel Srl” di Colonna le lavorazioni di manutenzione straordinaria edile per la realizzazione di una elisuperficie necessaria alle esigenze dell’ospedale di Subiaco. La ditta del 34enne imprenditore Michele Talone si è dichiarata immediatamente disponibile ad eseguire le lavorazioni in tempi ritenuti consoni all’urgenza per un importo complessivo di 71 mila 743 euro e 56 centesimi.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Elezioni comunali, vince il partito dell’astensionismo

Il taglio ufficiale del nastro della pista dell’ospedale “Angelucci” era avvenuto il 21 ottobre 2020 alla presenza dell’allora Sindaco di Subiaco, Francesco Pelliccia, del Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria di Tivoli Giorgio Giulio Santonocito, del Senatore della Repubblica, Bruno Astorre, del Presidente del Consiglio regionale del Lazio, Marco Vincenzi e di altre autorità.

Il progetto dell’elisuperficie è stato finanziato dalla Regione Lazio a dicembre 2017 e a marzo 2019 erano stati affidati i lavori. Collaudata e inaugurata, l’elisuperficie di Subiaco è autorizzata al volo diurno come prevede la normativa vigente. La Asl attende dall’Enac l’autorizzazione per il volo notturno.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.