CASTEL MADAMA – Tari, avvisi di pagamento per 1.098 evasori

Il Comune punta a recuperare quasi 300 mila euro per il 2018

Hanno usufruito del servizio, ma dagli accertamenti è emerso che molti non lo hanno pagato mentre altri lo hanno fatto soltanto in parte. Per questo ora il Comune di Castel Madama punta a recuperare qualcosa come 295 mila 580 euro di Tassa Rifiuti evasa nel 2018.

Mercoledì 22 giugno con la determina numero 392 il dirigente Katia Amabili ha approvato l’elenco di 1.098 contribuenti morosi che hanno omesso parzialmente o totalmente il pagamento ai quali notificare altrettanti avvisi di accertamento.

Per sollecitare il saldo dei debiti dei titolari di utenze domestiche e non domestiche, l’amministrazione del sindaco Michele Nonni ha deciso di inviare lettere raccomandate per procedere prontamente all’invio dell’accertamento esecutivo in caso di mancato adempimento. Ad occuparsi della stampa e dell’invio della bollettazione sarà la “Halley Informatica Srl”, la società di Matelica sull’applicativo della quale l’Ente gestisce la tassa rifiuti, per un importo pari a 6.474 euro e 60 centesimi.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Parcheggio di via Tiburto all’asta, il Comune ci riprova per la terza volta

L’amministrazione ha ritenuto impossibile affidare la notifica degli avvisi di pagamento ai messi comunali sia a causa dei tempi ristretti che delle difficoltà legate alla emergenza epidemiologica.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.