GUIDONIA – Sventano il furto del telefonino, due ragazzi ricevuti e ringraziati dal sindaco

Sono intervenuti in aiuto di una dipendente comunale derubata dello smartphone e hanno rincorso il ladro insieme a due coetanei su uno scooter

Un incontro speciale in Municipio per il sindaco di Guidonia Montecelio Mauro Lombardo e due ragazzi che, nei giorni scorsi, si sono resi protagonisti di un gesto coraggioso ed encomiabile: sventare il furto di un telefonino e cercare di intralciare la fuga del ladro. Gli altri due protagonisti di questa vicenda sono, al momento, sconosciuti ed il Sindaco li invita a farsi avanti.

In attesa di conoscere la loro identità il Primo Cittadino ha voluto invitare gli altri due giovani in Comune per ringraziarli a nome della cittadinanza.

Ho incontrato questi ragazzi con estremo piacere – ha commentato Mauro Lombardo – perché un’azione civile e coraggiosa come la loro andava riconosciuta e premiata. Li ho ringraziati, a nome mio e dell’intera comunità, perché ritengo che il loro gesto sia encomiabile. Hanno deciso di non ignorare le grida di aiuto di una donna.

Hanno scelto di agire e con determinazione sono intervenuti. Ho voluto anche sottolineare che la loro incolumità vale molto di più del telefono che hanno recuperato e che nessuno, salvo le forze dell’ordine, dovrebbe assumersi rischi del genere”.

LEGGI ANCHE  Migranti, Francia: "Se l'Italia persiste ci saranno conseguenze"

I fatti risalgono alla scorsa settimana quando un ladro, in pieno centro, ha rubato ad una dipendente comunale lo smartphone. La donna, utilizzando il Gps del telefono, ha rintracciato il dispositivo in un bar della zona e, mentre chiamava il 112, si è appostata fuori il locale. 

Prima dell’arrivo delle forze dell’ordine, però, il ladro si allontanava con la refurtiva e la dipendente ha provato ad intervenire nel tentativo di recuperare il cellulare.

L’uomo è fuggito ed i due giovani, che avevano assistito alla scena, hanno inseguito il ladro.

Neanche quando il malvivente è salito su un bus di linea hanno desistito ricevendo manforte da parte di altri due giovani che, con uno scooter, hanno cercato di fermare il mezzo. 

Il ladro è sceso ma ha trovato ad attenderlo i ragazzi che, a piedi, avevano seguito il pullman. I due, quindi, hanno intimato al malvivente di riconsegnare lo smartphone. Il ladro, alle strette, ha abbandonato il cellulare ed ha proseguito la fuga.

LEGGI ANCHE  CAPRANICA PRENESTINA – Domenica la Sagra della Mosciarella

La dipendente ha poi sporto denuncia e del caso si stanno occupando le forze dell’ordine.

A loro ho voluto regalare un libro con la storia di Montecelio in ricordo di questa avventura. Con l’occasione vorrei rivolgere un appello agli altri due ragazzi, quelli che uno scooter sono riusciti a far fermare il pullman.

Avrei piacere di incontrarli e ringraziarli personalmente anche loro”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.