GUIDONIA – “Finto parente” in azione, un’altra anziana truffata

In via Monte Bianco a Colleverde una 77enne ha consegnato 200 grammi d’oro. Escalation senza fine

Un’altra anziana vittima del cosiddetto “raggiro del finto parente” a Guidonia Montecelio.

Stavolta la banda che da mesi tiene sotto scacco l’hinterland tiburtino ha colpito a Colleverde, frazione di Guidonia lungo la via Nomentana.

Secondo le prime informazioni raccolte dal quotidiano on line Tiburno.Tv, i truffatori hanno scelto una pensionata di 77 anni residente in via Monte Bianco, la strada principale di Colleverde. Seguendo un copione collaudato, l’anziana è stata contattata al telefono fisso da una voce giovanile che si è spacciata per il nipote in difficoltà. Facendo leva sui sentimenti, la 70enne si è fatta convincere a consegnare circa 200 grammi di monili d’oro ad un ragazzo presentatosi come un dipendente delle Poste.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Natale, il Comune cerca associazione per organizzare gli eventi

La vittima ha presentato denuncia ai Carabinieri della Tenenza di Guidonia.

Nei giorni scorsi altre due anziane sole residenti nel quartiere di Villanova di Guidonia erano finite nel mirino dei balordi: in quel caso il bottino era stato di decine di migliaia di euro tra contanti e preziosi (LEGGI L’ARTICOLO).

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.