Spari al distributore di benzina, un altro omicidio a Roma

Un 51enne italiano vittima di un agguato, il terzo in pochi giorni. La Procura: “Città dal grilletto facile”

Terzo omicidio in pochi giorni a Roma.

Stasera, lunedì 13 marzo, verso le 19,30 è stato ucciso a colpi di arma da fuoco Luigi Finizio. Il 51enne è stato attinto da vari colpi mentre era in un distributore di benzina in via dei Ciceri, nella zona di Porta Furba.

Indaga la Squadra Mobile.

Venerdì sera 10 marzo all’Esquilino a rimanere vittima di colpi di pistola era stato Emanuele Costanza, noto come Manuel Costa, chief cugino di Floriana Secondi e titolare dell’Osteria degli Artisti.

Il 43enne casertano Fabio Giaccio si è costituito alla polizia. Il movente sarebbe economico.

Una vera e propria escalation di violenza con una impressionante scia di omicidi e tentati omicidi nella Capitale.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Il ritorno di "Fleximan", divelto l'autovelox sulla "48"

Sono dati preoccupanti – hanno commentato dalla Procura di Roma al quotidiano Il Messaggero – Questa scia di sangue non riguarda solo la criminalità organizzata”.

Insomma, una città dal grilletto facile premuto non solo per i regolamenti di conti legati alla gestione delle piazze di spaccio, ma anche per semplici debiti di droga, liti tra soci, questioni condominiali, gelosie tra ex.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.