Franco Califano, dieci anni senza il “Califfo”: “Tutto il resto è noia”

Uno degli ultimi concerti a luglio 2012 all’Anfiteatro di Bleso a Tivoli

Quella notte fece il tutto esaurito all’anfiteatro di Bleso a Tivoli. Era il 20 luglio 2012 il “Califfo” infiammò la platea con uno dei suoi migliori concerti, uno degli ultimi.

Franco Califano sarebbe scomparso il 30 marzo del 2013, dieci anni fa.

Consegna alla storia più di mille canzoni, più di trenta album all’attivo, tanti brani di successo scritti per altri: “Minuetto” e “La nevicata del ’56” per Mia Martini, “La musica è finita” e “Una ragione di più” per Ornella Vanoni, “E la chiamano estate” per Bruno Martino, “Questo nostro grande amore” per Fred Bongusto.

Così il “Califfo” ha conquistato un posto di primo piano nella storia della canzone italiana e della canzone dialettale romanesca, diventando famoso nell’immaginario collettivo col brano “Tutto il resto è noia”.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - “Romulus II”, in fiamme il set della serie Sky: è stato un piromane?

La redazione di Tiburno.Tv ricorda il grande autore e cantante proprio col sold out a Tivoli in occasione de “All’Ombra del Castello”, che all’epoca animava l’estate tiburtina 2012. Califano fu accolto da un pubblico in delirio che poco prima di salire sul palco ha voluto ringraziare:

“Sono qui a Tivoli che è vicino Roma ma dalla quale manco da tantissimo”, disse il Maestro accolto dall’allora sindaco di Tivoli Sandro Gallotti e dagli assessori Giorgio Strafonda, Vincenzo Tropiano e Riccardo Luciani.

“Mi fa tanto piacere l’avvento dei giovani in questo mio concerto e augura buona fortuna a tutti e buone vacanze – proseguì il “Califfo” – Questo affetto si va consolidando sempre di più, il mio rapporto con i giovani è quello che è, bellissimo. Io continuo a vivere come vivo e a cantare come canto e il mio pubblico continua a seguirmi.

I ragazzi sono il mio presente ed il mio futuro e li aiuto come posso, sono sempre a loro disposizione”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.