MONTELIBRETTI – Tre figli e due nipoti, a 46 anni Ilenia è “Miss Nonna Radiosa”

L’operaia Amazon è tra le vincitrici del concorso di bellezza nazionale

Ha dato alla luce la prima figlia all’età di 19 anni e a 38 ha assistito al vagito del suo primo nipote.

Così Ilenia Grechi, 46 anni di Montelibretti, ha vinto la fascia di “Miss Nonna Radiosa” nell’ambito della 19esima edizione del concorso di bellezza nazionale “Miss Nonna”, tenutosi nell’area eventi dell’Hotel Milano Resort di Bellaria.

Ilenia Grechi di Montelibretti con la fascia di “Miss Nonna Radiosa”

Si tratta di un evento patrocinato dal Comune di Bellaria Igea Marina, con marchio registrato di proprietà esclusiva di Te.Ma Spettacoli, ideato e condotto da Paolo Teti, con 32 partecipanti, dai 32 anni della più giovane ai 66 anni della più grande, in cui il titolo di “Miss Nonna” è stato assegnato ad Elisa Paladino, romana di 39 anni di professione manager.

Ilenia Grechi, e le altre nonne finaliste provenienti da tutto lo Stivale, ha fatto passerella a bordo delle auto storiche del Club “Auto Moto Amici di Bellaria Igea Marina” e delle Ferrari della Scuderia “Red Passion Italy”, poi ha sfilato in abito elegante sfidando le altre concorrenti nelle varie prove previste dal regolamento del concorso di bellezza.

Ilenia Grechi, 46 anni, lavora come operatrice di magazzino nello stabilimento Amazon

Nella prova di abilità Ilenia ha convinto la giuria con un monologo sulla sua esperienza di mamma e soprattutto di nonna.

Originaria di Passo Corese, frazione di Fara in Sabina in provincia di Rieti, un corso da estetista nel cassetto, Ilenia Grechi vive a Borgo Santa Maria, frazione di Montelibretti e dal 2019 lavora come operatrice di magazzino nello stabilimento Amazon di Passo Corese.

Ilenia Grechi coi figli Jessica, Manuel e Flavia

Mamma di Jessica, Manuel e Flavia, di 27, 23 e 15 anni, e nonna di Federico e Tommaso, di 8 ed un anno, Ilenia rivela al quotidiano on line della Città del Nordest Tiburno.Tv i retroscena di un’esperienza indimenticabile per una donna che fin da bambina sogna disegnando fumetti.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Assalto al bar in via Tiburtina, in azione la banda dei maldestri

Ilenia Grechi con uno dei suoi due nipotini

Che effetto le fa essere “Miss Nonna Radiosa”?

Mi rende molto felice. Radiosa è una persona solare, proprio come me.

Com’è nata l’idea di partecipare ad un concorso di bellezza?

In realtà l’idea è stata di mia figlia maggiore Jessica, la mamma dei miei due nipotini, che a settembre ha partecipato al concorso di “Miss Mamma” sempre a Igea. Mi ha proposto di partecipare insieme, ma in quel concorso c’era il limite dei 45 anni di età e io ne ho uno in più, così mi ha fatto ripiegare su quello di Miss Nonna. Ad essere sincera, la proposta mi ha entusiasmata, così mi sono iscritta.

Per lei il concorso cosa ha rappresentato?

E’ stato un gioco, un’esperienza da provare almeno una volta nella vita. Una prova di coraggio per chi, come me, non ha mai lontanamente immaginato di partecipare ad un concorso di bellezza.

E’ stata la sua prima volta in passerella?

Assolutamente sì. Non ho mai pensato di sfilare e fino all’ultimo sono stata frenata dalla vergogna e da quella voce interna che mi diceva “Cammini male” e “Non sei capace”. Durante le prove ero parecchio imbarazzata e agitata, ma gli organizzatori sono stati molto bravi nel metterci tutte a nostro agio e a infonderci tranquillità.

Ilenia Grechi insieme ad altre due “Miss Nonne” originarie di Roma

In famiglia qualcuno l’ha spronata più degli altri?

Come ho detto, mia figlia maggiore, ma anche mio figlio Manuel e mia nuora: insomma, mi sono fatta convincere.

Sono timida ed emotiva, facile preda dell’ansia: eppure davanti alle telecamere le loro parole mi hanno fatta sentire più forte.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Movida violenta, urla e calci nei vicoli del Centro

Per me è stata un’esperienza bellissima che ripeterei.

La bellezza nella vita è stata la sua marcia in più o il suo ostacolo maggiore?

Io non mi reputo e non mi sono mai reputata questa gran bellezza, altrimenti sarei andata a testa alta in passerella. Neppure mi considero brutta, intendiamoci.

Diciamo che sono molto autocritica ed è la mia famiglia a darmi coraggio.

Al lavoro hanno fatto il tifo per lei?

Le mie amiche colleghe sono di parte, dicono che avrei dovuto vincere io la fascia più importante. Ma a me va bene così.

E’ stata una bellissima esperienza ed un momento di condivisione con altre donne diventate nonne giovani come me, con alcune delle quali è nato un bel sentimento di amicizia.

Nonna a 38 anni: ricorda quel momento?

Eccome se lo ricordo, quando mia figlia mi disse di essere incinta mi prese un colpo. E’ naturale per una donna avere dei figli prima e dei nipoti poi, ma non mi sarei mai aspettata di diventare nonna così presto.

Durante il concorso come prova di abilità ho portato un monologo su come sono diventata nonna. Ebbene, io mi sono commossa e ho pianto quando mio nipote ha detto per la prima volta la parola “nonna”.

E’ stato più bello ed emozionante di quando il mio primo figlio pronunciò la parola “mamma”. E’ proprio il proverbio che “la nonna è mamma due volte”.

Ho sempre avuto in mente la figura della nonna coi capelli bianchi e invece è andata così. Ed è bellissimo.

Al concorso ho conosciuto anche una nonna di 32 anni, quindi c’è anche chi mi ha superata.

Il suo sogno nel cassetto?

Amo i bambini, mi piacerebbe fare volontariato come animatrice in un ospedale pediatrico.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.