GUIDONIA – Tragedia sul Gra, Albuccione in lutto per Enrico Colapicchioni

Il 54enne camionista guidava l’autocisterna. L'automobilista 21enne in prognosi riservata

Si chiamava Enrico Colapicchioni, aveva 54 anni ed era cresciuto all’Albuccione, quartiere di Guidonia Montecelio.

E’ la vittima del tragico incidente stradale avvenuto all’alba di ieri, giovedì 13 giugno, sul Grande Raccordo Anulare in cui è rimasto coinvolto anche un ragazzo di 21 anni ricoverato in ospedale in prognosi riservata.

Il teatro della tragedia sul Gra: l’autocisterna guidata da Enrico Colapicchioni e l’auto ribaltata

Sulle cause dell’impatto indaga la Polizia Stradale di Settebagni che ha sequestrato l’autocisterna condotta da Colapicchioni e l’automobile guidata dal 21enne per eseguire gli accertamenti utili alla ricostruzione della dinamica.

Al momento non è esclusa alcuna ipotesi. Stando ai primi accertamenti, la tragedia si è consumata verso le 2,50 della notte all’altezza del chilometro 57/58 del Gra, tra lo svincolo per la Pontina e la via del Mare in direzione Aurelia. L’autocisterna e la vettura viaggiavano nello stesso senso di marcia, quando per cause in corso di accertamento sono entrate in collisione provocando la morte sul colpo di Enrico Colapicchioni.

LEGGI ANCHE  TIVOLI – Consiglio comunale, Emanuele Di Lauro eletto Presidente dell'Assise

Nato il 23 febbraio 1970, secondo di tre figli, l’uomo aveva vissuto fino al 1995 nel complesso di case popolari di piazza Aldo Moro, all’Albuccione, dove spesso tornava a far visita alla famiglia.

Nel quartiere Enrico è ricordato come un grande tifoso della Roma appassionato del suo lavoro, autotrasportatore di carburante in tutta Italia.

Da ieri a omaggiarlo e ricordarlo sui Social Network sono tanti gestori di impianti e colleghi.

“Stupenda persona, sempre col sorriso, portavi serenità negli impianti. Sempre disponibile e con un gran cuore. Addio, amico mio”, le parole di Matteo M. titolare di un impianto della IP a Civitavecchia.

“La strada era la tua vita….. La strada te l’ha tolta – la dedica del cugino Marco C. – Riposa in pace Enrico”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.