GUIDONIA - Padre Pio intarsiato, l’omaggio di Giacomo Podda al quartiere

L’opera installata su un pino tagliato lungo via Maremmana con la preghiera al Santo di Pietrelcina: “Proteggi Villanova”

L’idea gli è balenata passando davanti all’albero e trovando tutti i giorni bottiglie scolate e rifiuti vari lasciati sopra. Così ha preso un ciocco di legno, lo ha intarsiato per realizzarne l’effige di Padre Pio e lo ha installato su uno dei pini tagliati lungo la via Maremmana Inferiore, a Villanova, proprio davanti alla storica “Farmacia Rossetti” con una preghiera: “Proteggi Villanova”.

L’autore è Giacomo Podda, 57 anni sardo originario di Villamar in provincia di Cagliari, da 35 anni trapiantato a Villanova con la moglie e due figli, un maschio neurofisioterapista e una femmina studentessa al quarto anno al Liceo “Isabella d’Este” di Tivoli. Giacomo è un ex vigilante notturno disoccupato dal 30 settembre dell’anno scorso, per cui ha avuto tutto il tempo per dedicarsi alla sua passione trentennale ereditata dal fratello di intarsiatore autodidatta.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Lavori in corso, sospesi i treni per Avezzano: bus sostitutivi

“L’ho realizzato con un trave di abete – spiega Podda – ho impiegato due settimane e l’ho installato il 25 luglio, il giorno del mio compleanno, sperando che non venga vandalizzato”.

“Perché proprio Padre Pio? – prosegue l’intarsiatore – Perché è un Santo benvoluto, anche se personalmente non l’ho mai invocato essendo rappresentato nella storia come una persona che si arrabbiava facilmente. Spero che la mia opera protegga davvero Villanova”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.