auto-a-nord-est

Immatricolazioni auto nel nostro Nord-Est: siamo a -30,4%

Poca differenza con il dato nazionale che segna -32,7% nel mese di settembre

I componenti che non arrivano, gli ecobonus che sono svaniti, i soldi che non girano: il risultato, come già avete letto su Tiburno.tv, è che a livello nazionale le immatricolazioni delle auto sono a -32,7% per il mese di settembre. Segnali non buoni arrivano pure dall’eliminazione del Salone dell’Auto di Ginevra 2022, dopo il KO per il 2020 e il 2021. Questo, dicono gli organizzatori, “a causa dei problemi dell’industria legati alla pandemia”

Ma cosa succede nel nostro nord-est? Un giro tra i concessionari di auto del territorio ha evidenziato un certo ottimismo nell’aria: il mercato è molto, molto lento, ci hanno detto, ma comunque qualcosa comincia a muoversi. Però i numeri non sembrano andare in questa direzione. Infatti, per il  Centro Studi Unrae (Unione Nazionale rappresentanti autoveicoli esteri), contattato dalla redazione, lo scorso mese, tra Tivoli, Guidonia, Monterotondo, Fiano, Mentana, sono state immatricolate complessivamente 307 autovetture e fuoristrada, pari a un -30,4% rispetto allo stesso mese del 2020, in cui ne furono immatricolate 441.

LEGGI ANCHE  Tra Expo internazionale di Dubai e i tanti BlaBlaBla

Chi compra, comunque, sceglie soprattutto auto del Gruppo Stellantis, con in testa Fiat Panda, Lancia Ypsilon, Fiat 500.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *