GUIDONIA – Auto tampona furgone, bimba di 5 anni ricoverata in ospedale

Scontro sulla Maremmana, la piccola è stata sbalzata da seggiolino: è all’Umberto I in codice rosso

Drammatico incidente stradale stamane, venerdì 29 luglio, a Guidonia Montecelio. Il bilancio è di due veicoli e danneggiati e tre feriti, tra cui una bambina di 5 anni.

Secondo le prime informazioni raccolte dal quotidiano on line Tiburno.Tv, il fatto è avvenuto verso le ore 11 lungo il rettilineo di via Maremmana inferiore tra i quartieri di Villanova e Guidonia Centro.

Una Bmw bianca diretta verso Marcellina era condotta da un italiano 40enne di Villalba e con l’uomo viaggiava la figlioletta di 5 anni. All’altezza del civico 396 della provinciale il conducente – per cause in corso di accertamento – ha tamponato un furgone Ford Transit guidato da un cittadino romeno.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Tmb, ora l’impianto rifiuti ha anche il pozzo d'acqua

L’impatto è stato molto violento a giudicare dal fatto che la parte anteriore sinistra della berlina è rimasta accartocciata, mentre il furgone è carambolato nell’opposta corsia di marcia terminando la corsa contro la recinzione di un uliveto.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del Servizio Sicurezza e Infortunistica Stradale (S.S.I.S.) della Polizia Locale di Guidonia Montecelio diretti dal tenente Letizia Grieco che hanno prestato i primi soccorsi ai feriti e hanno regolamentato il traffico lungo la via Maremmana. Stando ai primi accertamenti, pare che nell’impatto la bimba sia stata sbalzata dal seggiolino, per questo è arrivata anche un’eliambulanza dell’Ares 118.

La piccola è stata immediatamente trasportata al policlinico Umberto I di Roma in codice rosso, mentre il papà è stato ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni Evangelista” di Tivoli. Nel tamponamento è rimasto ferito anche il romeno alla guida del furgone, trasportato in ambulanza all’ospedale “Sandro Pertini” di Roma.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Multe agli spericolati, 20 mila euro per noleggiare l’autovelox mobile

Nonostante il triage da codice rosso, pare che la piccola non abbia riportato traumi violenti e il suo ricovero sia stato soltanto a scopo precauzionale.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.