CINETO ROMANO – Gli amori di Pier Paolo: spettacoli, laboratori e musica in onore di Pasolini

ll primo ottobre nella nuova sala polifunzionale: sarà inaugurata nell'occasione. Ingresso libero

Una giornata di spettacolo, laboratori, conferenze e musica dedicata a un Pasolini diretto, semplice, anti-intellettualistico, tutto umanità e amore, nel Centenario della nascita.

La manifestazione si terrà a Cineto Romano, nella ristrutturata Sala Polifunzionale, che si inaugura per l’occasione e che proprio da sabato 1 ottobre inizia la sua nuova vita, prendendo il nome di un giovane cinetese, Pasquale Salerno, che la vita invece l’ha persa a 26 anni. Un ragazzo che amava la letteratura, la musica e il teatro, e aveva contribuito a fondare l’Associazione culturale Libera Tutti, che ancora opera in suo ricordo e che a lui ha dedicato la Sala Regia della Radio che gestisce.

Nel solco di Pasquale Salerno e nell’occasione del Centenario di Pasolini la nuova Sala Polifunzionale di Cineto Romano vuole porsi ‒ per il Comune e per tutto il territorio circostante ‒ come spazio culturale e artistico aperto, luogo di incontri, scambi e occasioni di crescita.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Via i graffiti dal centro storico: Retake sabato scende in piazza

Gli amori di Pier Paolo ‒ iniziativa organizzata dall’Associazione culturale Xenia, in collaborazione con il Comune di Cineto Romano ‒ propone un nutrito programma:

ore 17.00 Apertura con il cantastorie Daniele Mutino

ore 17.30 Laboratorio “a voce alta” sulla poesia di Pier Paolo, a cura di Paolo Pasquini

ore 18.00 Saluti istituzionali

ore 18.30 Le sette Regine di Pasolini, conversazione con Isabel Russinova

ore 19.30 Conferenza e video su teatro, potere e famiglia in Pasolini, a cura di Enzo Aronica ore 20.00 Momento conviviale

ore 21.00 Gli amori di Pier Paolo, spettacolo di Ivano Falco, regia di Gino Auriuso

Sarà dunque una giornata in compagnia degli amori di Pier Paolo per Roma, Bologna e Napoli; per Maria Callas, Eduardo De Filippo, Lucio Dalla e Totò; per il calcio e per la musica; per i film non realizzati e per il teatro, fra Ronconi e Gassman (altro Centenario). Ma ci sarà anche l’amore-odio per il potere e per la famiglia; e l’amore per le donne della sua vita: oltre alla Callas, la madre, Laura Betti, Elsa Morante, Silvana Mangano, Silvana Mauri, Giovanna Bemporad.

LEGGI ANCHE  10 ° corso di Potatura dell'olivo

L’iniziativa è realizzata con il sostegno del Ministero della Cultura e della Città metropolitana di Roma Capitale, nel quadro dell’Avviso Pubblico “Spettacoli dal vivo nei comuni della Città metropolitana di Roma Capitale”.

L’ingresso è gratuito.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.