SANT’ANGELO ROMANO – Fede, tradizioni e prodotti tipici: nel Borgo va in scena il Presepe Vivente

Venerdì 6 gennaio torna la rappresentazione dopo lo stop forzato dalla pandemia

Dopo il forzato stop dovuto alla recente pandemia, il giorno dell’Epifania, venerdì 6 gennaio 2023, si inaugurerà il Presepe Vivente nel borgo medioevale di Sant’Angelo Romano. Un ritorno della rappresentazione presepiale resa possibile dalla collaborazione di alcune tra le più attive Associazioni del territorio, come la Banda musicale folkloristica Medullia, il Comitato Genitori Sant’Angelo Romano, il Centro Anziani, l’associazione “Ricky nel cuore” e il Gruppo Folk Monte Patulo.

La manifestazione è patrocinata dal Comune di Sant’Angelo Romano e sostenuta da un contributo della Regione Lazio.

Una festa della devozione, della tradizione locale, una celebrazione degli antichi mestieri: ecco quindi falegnami, cestai, ciambellari, fabbri, mercanti, ecco la riproposizione di botteghe che suggestivamente fanno da nostalgico contorno alle scene della Natività.

LEGGI ANCHE  Covid, senza quarta dose di vaccino 12 milioni di italiani

Il percorso presepiale si estenderà all’interno della caratteristica struttura urbanistica dell’antico borgo, sapientemente strutturato e studiato seguendo la direzione artistica del team organizzativo: si partirà alle ore 15 da Piazza Umberto I e si arriverà alla Natività in Piazza Borghese passando per osterie e mercatini dove si potranno degustare tipici prodotti locali sapientemente preparati dalle mani delle nonne del paese.

Generazioni che si uniscono in questo Presepe Vivente per portar avanti una tra le tradizioni natalizie più longeve: occasione da non perdere.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.