Guidonia – Rubeis: “Sul senso unico di via Roma non torno indietro”

Ventidue incidenti su via Roma, tre su via Bordin nel 2010; ventisette incidenti su via Roma, quattordici su via Bordin fino a novembre 2011, la comparazione dei dati dei sinistri registrati dai vigili urbani sulle vie Roma e Bordin, oggetto dall’8 agosto scorso del senso unico, non traccia comunque alcun quadro statisticamente allarmante per la sicurezza stradale, né per la incolumità delle persone ha assicurato oggi il dirigente della Polizia Municipale Marco Alia, relazionando il sindaco Eligio Rubeis sulla situazione dell’anello viario.

“Si è trattato di incidenti di lieve entità e senza feriti, mentre nessun tamponamento con il coinvolgimento di più vetture imputabile alla nuova viabilità si è verificato – dice il sindaco commentando i dati della Polizia Municipale -, e comunque essi, seppur in numero assolutamente irrilevante per poter arrivare a definire una strada pericolosa, si concentrano per lo più ad agosto (sei su via Roma, tre su via Bordin, lo scorso anno erano  stati tre e quattro nel medesimo lasso di tempo ndas), mese di istituzione del senso unico, quando ancora la segnaletica verticale e a terra non era stata perfezionata. A novembre invece – aggiunge il sindaco – non si sono registrati sinistri (lo scorso anno erano stati due ndas) segno che gli automobilisti cominciano ad abituarsi alla nuova viabilità. Mi pare quindi quanto mai strumentale l’atteggiamento di quanti, anche attraverso la drammatizzazione dei passa parola basati su dati approssimativi, hanno ritenuto di dover puntare il dito sulla pericolosità del senso unico, bocciandone nettamente la istituzione>. Rubeis ha poi assimilato la natura dei problemi  di via Bordin, a senso unico in entrata in città, dove nel trimestre agosto-ottobre del 2011 si sono registrati 13 sinistri di entità lieve, l’anno precedente erano stati 5; per quella arteria, il sindaco, aveva già predisposto con i vigili urbani la rimozione di alcune aree sosta sulla carreggiata, già causa di rallentamenti, la correzione ulteriore della segnaletica a terra che è già stata effettuata.

“Parliamo di numeri assolutamente irrisori, usciamo da una fase sperimentale che per definizione un po’ di problemi li solleva – conclude il sindaco – la bontà della scelta però non è mai stata in discussione, sul senso unico non torno indietro”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Core il cane simbolo dei maltrattamenti è morto d'infarto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *