Palombara – Dodici opere in travertino donate al sentiero di Castiglione

100 3474I quattro elementi della natura (acqua, aria, fuoco e terra) e il Parco dei Monti Lucretili sono le due tracce da cui hanno preso vita le dodici opere realizzate dal 28 maggio all’8 giugno nel workshop di scultura “Percorso d’Arte a Castiglione” a Palombara Sabina. 
Un’iniziativa organizzata dal comune di Palombara e dal Parco naturale regionale dei Monti Lucretili con il patrocinio della Regione Lazio, che ha visto al lavoro giovani artisti dell’Accademia di “Belle Arti”
di Roma, di Carrara e I dieci allievi, insieme ai due docenti Oriana Impei e Yoshimi Hashimoto, hanno lavorato nelle scorse settimane in un laboratorio aperto alle scolaresche ed ai visitatori che hanno potuto ammirare gli scultori mentre davano forma alle loro creazioni.
Le opere sono state realizzate su imponenti blocchi di travertino, sponsorizzati dal “Centro per la valorizzazione del travertino romano”, e su pietre del luogo concesse dalla ditta “Santucci Marmi” di Palombara Sabina che ha ospitato sul suo terreno il workshop. Le dodici sculture sono state posizionate nella zona storica

LEGGI ANCHE  FONTE NUOVA – Tubo rotto da tre mesi, Acea non riesce a ripararlo

gruppo

che domina sulla cittadina palombarese, dalla strada Casoli al sentiero per Castiglione, dove insistono le rovine del Castello medievale.
«Le opere vengono donate alla collettività e rimarranno esposte e visibili al pubblico, che le scoprirà tra gli alberi, tra le rocce, nelle stanze naturali del bosco, addentrandosi in escursione tra i «Lo scopo dell’iniziativa è quello di valorizzare l’area di Castiglione attraverso un linguaggio contemporaneo della scultura, seppure con un materiale “classico” il travertino romano della vicina Tivoli – spiega Massimo Massimi, consigliere comunale delegato ai Beni culturali di Palombara Sabina – e far conoscere sotto un aspetto artistico anche la pietra bianca calcarea dei Lucretili, per avvicinare un pubblico più vasto tra gli escursionisti attenti che scopriranno tra la natura, arte e cultura».
Da considerare, inoltre, che Castiglione si trova nel Parco di cui fanno parte le cime del Monte Gennaro e del Pellecchia. Il sito di Palombara comprende l’area archeologica: un esempio di “castrum” medievale che risale alla seconda metà del XII secolo ed è sorto probabilmente sui resti di una Villa romana.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.