Olimpiadi sempre incerte, i giapponesi non le vogliono

L'assenza di pubblico straniero non garantisce la sicurezza della manifestazione

Giochi in bilico

Sempre in bilico le Olimpiadi di Tokio previste dal 23 luglio all’8 agosto prossimi.

Dopo gli appelli di molti esperti e numerose proteste popolari, il quotidiano più letto nel Paese e partner ufficiale della manifestazione, si è schierato contro i Giochi olimpici. Una vera e propria corazzata spesso critica nei confronti delle scelte del  governo conservatore.

Da fine marzo il Giappone sta affrontando una quarta ondata di contagi e il problema principale sta nei macroscopici ritardi nel programma di vaccinazione: al momento meno del 5% della popolazione ha ricevuto una dose di vaccino.

Il governo centrale ancora non ha preso decisioni definitive, di sicuro non ci sarà il pubblico proveniente dall’estero, ma ancora incerto è il numero di presenze sugli spalti.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Si ribalta col Quad dell’amico, muore a 32 anni

Gran parte della popolazione giapponese, l’83% secondo gli ultimi sondaggi, sarebbe favorevole a una cancellazione o ad un ulteriore rinvio delle Olimpiadi.

Contraria alla manifestazione anche l’associazione dei medici che ha definito l’evento estremamente  pericoloso e un atto di irresponsabilità a causa delle varianti del virus.

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.