SERIE D – Tris dell’Aprilia al Pierangeli, Scalo ko

Terza sconfitta stagionale per il Real Monterotondo Scalo, che resta ad un punto in classifica dopo quattro partite. L’appuntamento con la vittoria è ancora rimandato, nonostante l’iniziale vantaggio a favore degli eretini. 

di Luca Pellegrini

Mister Gregori cambia tre interpreti rispetto alla gara con l’Ostiamare: partono dall’inizio Fiorucci, Pascu ed il classe 2004 Cantiani al posto di Sganga, Carosi e Baldassi. Confermata la difesa a tre con capitan Flavio Albanesi, Saccuti e Pasqui a difesa della porta protetta da Proietti Gaffi. Il grande assente in casa rossoblu è La Rosa, ancora fermo ai box dopo l’infortunio rimediato nei primi minuti di gioco della gara contro il Gladiator.

L’Aprilia invece, deve fare a meno di Njambe, già a segno due volte questa stagione, a causa della squalifica di tre giornate rimediata dall’attaccante pontino nel nervosissimo finale di gara con l’Afragolese. Mister Galluzzo rimedia schierano al suo posto il classe 2000 Pezone: è l’unico cambio rispetto all’undici titolare rispetto alla gara giocata tra le mura amiche proprio contro la compagine partenopea dell’Afragolese.

Il Pierangeli, come sempre, è gremito in quasi ogni suo posto a disposizione: i tifosi sembrano particolarmente fiduciosi ma soprattutto vogliosi di vedere la propria squadra riuscire a conquistare i primi punti casalinghi in campionato.

Primo Tempo

La fiducia verrebbe anche ripagata, considerando che il Real passa anche in vantaggio dopo poco meno di tre minuti: è Tilli l’autore del gol, bravo a ribadire in rete una respinta corta del portiere avversario Salvati, dopo una conclusione dal limite dell’area di Lalli, liberato dallo splendido velo di Pascu.

L’entusiasmo però dura giusto il tempo di tre giri di lancetta: al 6’pt Pollace ruba palla in uscita e libera De Crescenzo che tutto solo dentro l’area batte Proietti Gaffi da distanza ravvicinata. Lo Scalo non risponde al gol subito e sei minuti dopo l’Aprilia ha già ribaltato il risultato: su una ripartenza dei pontini, Pasqui interviene in scivolata ma la palla finisce fortunosamente sui piedi di Bernardini che rimane freddo e batte Proietti Gaffi per la rete che vale l’1-2. Nel resto della frazione di gioco i ritmi si abbassano sensibilmente e gli ospiti si limitano a gestire il vantaggio, sembrando costantemente in controllo della situazione. Da segnalare solo al 32’pt l’iniziativa personale di Tilli che riesce a liberarsi al limite dell’area ma la sua conclusione è debole e non crea problemi a Salvati.

LEGGI ANCHE  Olimpiadi di Pechino: niente pubblico

Secondo Tempo

La ripresa si apre sulla falsa riga della prima frazione di gioco: bisogna aspettare il 21’st per vedere la prima vera occasione da gol. Ci prova da Lalli dalla distanza, la sua conclusione viene deviata e finisce sui piedi di Marino, bravo a controllare ed a calciare, impegnando Salvati che questa volta deve “volare” per mettere la sfera in calcio d’angolo. Due minuti dopo è ancora il n°10 dello Scalo a creare: cross dalla destra che pesca il neoentrato Bornivelli, il quale colpisce di testa mandando però alto sopra la traversa. Lo Scalo insiste: al 27’st Lalli calcia una punizione sulla barriera, la palla diventa buona per Baldassi che però manda a lato da buona posizione.

LEGGI ANCHE  CALCIO - Dalla fusione tra Roviano ed Arsoli nasce la Virtus Rea

Nel finale si fa rivedere l’Aprilia: al 37’st si scalda l’asse Ceka – Cruz con il primo che mette un ottimo cross rasoterra che libera il bomber pontino, il quale però da ottima posizione manda clamorosamente fuori. Il rimpianto dura giusto qualche minuto: ancora grande azione di Ceka che crea il panico nella difesa rossoblu, si prende il fondo e mette in mezzo per Cruz che deve solo mettere in rete da due passi. Il match si chiude dopo quattro minuti di recupero che non presentano altre occasioni da gol.

Tabellino

Real Monterotondo Scalo: Proietti Gaffi, Saccuti, Marino, Pasqui, F. Albanesi, Lalli (32’st Lupi), Fiorucci (1’st Baldassi), Riccucci, Pascu (3’st Bornivelli), Tilli, Cantiani (18’st Agaci). A disp: Grussu, Bruschi, A. Albanesi, Passeri, Sganga. Allenatore: Gregori

Aprilia Calcio: Salvati, De Crescenzo, Succi, Pollace, Falasca, Bernardini (46’st Piromalli), Pezone (22’st Bianchi), Cruz, Santarelli (11’st Ceka), Corelli (11’pt Rosania), Mannucci. A disp: Zappalà, Battisti, Mattarelli, Mbaye Pape, Santi. Allenatore: Garofano

Arbitro: sig. Boiani (Pesaro)

Assistenti: sig. Minutoli (Messina), sig. Testai (Catania)

Marcatori: 3’pt Tilli (RM), 6’pt De Crescenzo (AP), 12’pt Bernardini (AP), 41’st Cruz (AP)

Ammoniti: 30’pt F. Albanesi (RM), 19’st Pezone (AP), 31’st Agaci (RM), 39’st Cruz (AP)

Rec: 2’pt – 4’st

 

 

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *